Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Detenuto aggredisce poliziotto a San Gimignano perché voleva andare in visita con l'ambulanza

Polizia Penitenziaria - Detenuto aggredisce poliziotto a San Gimignano perché voleva andare in visita con l'ambulanza


Notizia del 05/03/2013 - SIENA
Letto (1572 volte)
 Stampa questo articolo


''Ancora tensione nel carcere toscano di S.Gimignano. Un detenuto bosniaco di 24 anni ha aggredito questa mattina un poliziotto dopo aver saputo che alla visita specialistica esterna alla quale doveva essere sottoposto non sarebbe stato accompagnato da un'ambulanza ma dalla scorta e dai mezzi della Polizia Penitenziaria''. Lo sottolinea in una nota il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, manifestando ''preoccupazione questo episodio, ennesimo sintomo di criticita' del penitenziario toscano''.

"E' la ciliegina sulla torta di una situazione ben oltre il limite della tolleranza" commenta Donato Capece, segretario generale del Sappe. ''Il nostro agente, al quale va la nostra solidarieta' e la nostra vicinanza, e' stato colpito con estrema violenza dal detenuto, con calci, pugni e graffi. La prognosi e' di dieci giorni ma tutto questo non e' accettabile e tollerabile. Bisogna contrastare con fermezza questa ingiustificata violenza in danno dei rappresentati dello Stato in carcere e punire con pene esemplari, anche sotto il profilo disciplinare, i detenuti che la commettono per evitare sul nascere pericolosi effetti emulativi.

Pensiamo ad esempio ad un maggiore ricorso all'isolamento giudiziario fino a fine pena con esclusione delle attivita' in comune ai detenuti che aggrediscono gli agenti''. ''La situazione penitenziaria -prosegue- resta e rimane allarmante e le risposte dell'amministrazione penitenziaria a questa emergenza sono favole, come quella della fantomatica quanto irrazionale e sporadica sorveglianza dinamica, che accorpa ed abolisce posti di servizio dei Baschi Azzurri mantenendo pero' in capo alla Polizia penitenziaria il reato penale della 'colpa del custode' (articolo 387 del Codice penale)''

Adnkronos

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

6 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

7 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

8 Il pericolo radicalizzazione nelle carceri italiane

9 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela

10 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook