Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Detenuto aggredisce una educatrice del carcere di Poggioreale: salvata dalla Polizia Penitenziaria

Polizia Penitenziaria - Detenuto aggredisce una educatrice del carcere di Poggioreale: salvata dalla Polizia Penitenziaria


Notizia del 21/08/2016 - NAPOLI
Letto (5551 volte)
 Stampa questo articolo


È stata picchiata da un detenuto mentre stava lavorando come educatrice nel carcere di Poggioreale. L’ennesimo caso di violenza tra le mura della casa circondariale riguarda una 43enne, originaria di Torre del Greco, che è stata aggredita mentre stava effettuando un colloquio propedeutico alla sua attività di insegnamento con uno dei detenuti. L’episodio, avvenuto al terzo piano della struttura, si è verificato intorno alle 18 di giovedì scorso quando, improvvisamente, l’aggressore si è scagliato contro la donna strattonandola con violenza e colpendola con schiaffi e pugni in faccia e alla testa. La vittima non ha avuto modo né la forza di difendersi, subendo l’assalto brutale del detenuto.

L’aggressione non è degenerata per l’intervento della Polizia Penitenziaria che ha bloccato l’uomo e trasportato la donna in ospedale, con traumi e tumefazioni al volto e una prognosi di 7 giorni per i traumi e le tumefazioni al volto. I casi di violenza tra detenuti e a danno dei lavoratori in servizio nel carcere di Poggioreale sono in aumento secondo le statistiche riportate dal Sappe, il Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria che rendiconta un episodio ancora più grave avvenuto due giorni prima dell’aggressione contro l’educatrice. «Due detenuti hanno impugnato delle lamette e minacciato gli altri carcerati, facendo scattare gli allarmi e barricandosi all’interno delle docce vicino al reparto Milano- racconta Emilio Fattorello, segretario del Sappe Campania- si trattava di un siriano e di un egiziano che hanno seminato il panico nell’intero reparto e si è sfiorata la tragedia».
Da tempo i rappresentanti sindacali del comparto denunciano l’insufficienza di organico di poliziotti in servizio a Poggioreale e anche la carenza di strumenti in loro supporto, quali videosorveglianza e accorgimenti che possano facilitare «la vigilanza a porte aperte in un carcere che è stato pensato esattamente per l’opposto» continua Fattorello. 

«Il punto è che la politica e l’amministrazione della casa circondariale vanno verso una gestione aperta delle celle, situazione auspicabile ma con un numero maggiore di poliziotti – si legge nella nota Sappe- a dimostrazione di questo ci sono i casi di autolesionismo e violenza di vario tipo che continuano ad aumentare e verificarsi in maniera sempre più pericolosa». Durante la recente visita del ministro della Giustizia, Andrea Orlando, nel carcere di Poggioreale i sindacati del comparto di Polizia Penitenziaria avevano chiesto un incontro per rappresentare le loro problematiche. «Il ministro non ci ha ricevuto e l’attenzione su di noi viene messa in luce sono quando esplode la violenza fra queste mura», conclude Fattorello. 

ilmattino.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario