Novembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2017  
  Archivio riviste    
Detenuto di Imperia ucciso da un mix di metadone e farmaci: interrogati infermieri del carcere

Notizia del 06/02/2012 - IMPERIA

Detenuto di Imperia ucciso da un mix di metadone e farmaci: interrogati infermieri del carcere

letto 2348 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Un mix fatale di metadone e farmaci tipo Gardenale. E’ stato quello che ha ucciso Fabio Parodi, il savonese di 28 anni morto il 16 gennaio scorso nel carcere di Imperia, dove era detenuto. A confermarlo è il patologo forense Andrea Leoncini, dell’Università di Genova, che aveva eseguito l’autopsia alcuni giorni dopo il decesso.

Nel frattemo l’indagine per omicidio colposo, condotta dal pubblico ministero della Procura di Imperia Lorenzo Fornace, non si ferma. I magistrati stanno cercando di accertare chi ha consegnato a Parodi la dose mortale di metadone. Il mirino della Procura per ora è puntato contro un detenuto imperiese M.Z., anch’egli con un passato di tossicodipendenza, ora trasferito in un altro carcere, con cui la sera prima la vittima aveva cenato durante una serata conviviale tra detenuti, permessa dal regolamento.

L’inchiesta potrebbe però coinvolgere anche le infermiere del carcere a cui spetta la somministrazione del metadone ai reclusi con alle spalle problemi di droga. Sono già state sentite come persone informate sui fatti dagli agenti del Nuclei investigativo locale della polizia penitenziaria. Gli inquirenti hanno interrogato anche i due medici del carcere.
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Incidente stradale a Sassari, muore Agente di Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Bancali

2 Detenuto infilza due Poliziotti penitenziari con un tubo divelto dal bagno: colpiti alla schiena e al braccio

3 Il video di Michele Zagaria in carcere al 41-bis registrato durante il colloquio con le donne arrestate oggi

4 Pasquale Zagaria durante i colloqui in carcere: figli minorenni per veicolare i messaggi da inviare al clan dei Casalesi

5 Detenuti o in misura alternativa al lavoro nei Tribunali. Sappe: non sarebbe meglio impiegarli in altri lavori?

6 Arrestata la moglie di Salvino Madonia: teneva i contatti con i 41-bis per riorganizzare cosa nostra

7 Scuola superiore dell''amministrazione penitenziaria di Roma intitolata alla memoria di Piersanti Mattarella

8 Condannato a sei mesi il detenuto che sferrò un pugno ad Agente penitenziario

9 Molestie sessuali nel carcere di Benevento: detenuto riceve ulteriore custodia cautelare per abusi sul compagno di cella

10 Carcere di Vasto, crolla la porta carraia: Sappe denuncia situazione insostenibile per la Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Assistente Capo della Polizia Penitenziaria si è suicidato con la pistola d''ordinanza nel carcere di Tolmezzo

2 L''unica speranza del Corpo: l''unificazione con la Polizia di Stato

3 Finalmente il DAP ammette la propria inettitudine. " ... siamo sterili, fini a noi stessi e senza obiettivi.”

4 DIA e NIC della Polizia Penitenziaria smantellano struttura del casalesi utilizzata per recapitare lo stipendio ai detenuti

5 In corso operazione del NIC della Polizia Penitenziaria: arrestate le mogli dei fratelli del capoclan dei Casalesi Michele Zagaria

6 Istituire un Dipartimento Esecuzione Penale e, se serve, diventare Polizia di Stato

7 Polizia Penitenziaria arresta islamico in carcere il giorno della sua scarcerazione: algerino istigava altri detenuti al jihad nel penitenziario di Nuoro

8 Ho visto cose che voi umani …

9 L’isola di Pianosa: detenuti nel mare protetto

10 Decreto Legislativo n.81/2008: Priorità all''ordine e alla disciplina ma senza tralasciare la sicurezza del posto di lavoro