Lug/Ago 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2016  
  Archivio riviste    
Detenuto e Poliziotta penitenziaria insieme in fuga d'amore: lei si converte islam e lo fa evadere

Polizia Penitenziaria - Detenuto e Poliziotta penitenziaria insieme in fuga d'amore: lei si converte islam e lo fa evadere


Notizia del 11/02/2016 - ESTERO
Letto (21223 volte)
 Stampa questo articolo



E' caccia aperta ai due amanti fuggiti nella notte tra lunedì emartedì dal carcere svizzero di Limmattal, nel Canton Zurigo. La storia ha dell'inverosimile, infatti vede protagonisti un detenuto, pluricondannato per stupro e reati sessuali e l'agente della Polizia Penitenziaria incaricata della sua sorveglianza in servizio presso il carcere. La notizia data ieri dai giornali svizzeriè ripresa oggi con grande risalto dai media arabi.

La fuga dalla struttura non poteva avvenire in modo più semplice: la guardia penitenziaria Angela Magdici (32) ha aperto la cella del detenuto Hassan Kiko, 27enne siriano condannato per stupro, attorno a mezzanotte, per poi fuggire con lui, "molto probabilmente in direzione dell'Italia", stando a quanto scrive il "Ticino News".Le operazioni di ricerca sono scattate immediatamente dopo che il secondo guardiano ha lanciato l'allarme attorno alle 5 di mattina.

Secondo lui, la donna si sarebbe convertita all'Islam e la destinazione finale della coppia di fuggiaschi non sarebbe l'Italia, come credono gli inquirenti, ma proprio la Siria.

L'uomo sostiene che quell'auto sia di proprietà sua e della moglie. Le altre guardie sembra non avessero idea della relazione: "Come sorveglianti, dobbiamo mantenere un distacco professionale ma a volte è necessario entrare in confidenza con i carcerati", ha dichiarato della prigione, Roland Zurkirchen, "ma i sorveglianti dovrebbero tenere una distanza adeguata, che in questo caso però non c'è stata".

L'uomo,Hassan Kiko, 27 anni, di origine siriana, era stato condannato per stupro e violenza sessuale. Chi aveva fiutato qualcosa era il marito della donna: "Ha cominciato a leggere il Corano e a interessarsi della Siria".

Una delle ipotesi più probabile è che i due possano essere in fuga verso l' Italia ed essere già entrati nel Belpaese. La polizia italiana e i valichi di frontiera, comunque, sono stati avvertiti ma ancora non si ha traccia dei due.

ilpuntontc.com

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria


Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria nel mirino dell''ISIS: la conferma in una circolare del DAP

2 Matteo Renzi: più soldi per i contratti, più Carabinieri e più efficienza nelle Forze di Polizia

3 Carcere di Modena: 130 Poliziotti penitenziari presentano domanda di distacco per protestare contro Direttore e Comandante

4 Concorso truccato in Esercito: primi arresti, indagato Generale in pensione

5 Chiude il carcere di Empoli per diventare REMS: la conferma in una circolare del DAP

6 Blitz antidroga a Tor Bella Monaca e ai detenuti viene abbassata la paga in carcere

7 Alfonso Sabella: al G8 di Genova emersa componente fascista della Polizia, si cercava il morto tra i poliziotti

8 Il ministro Orlando inaugura nuovo padiglione da 200 posti nel carcere di Vicenza

9 Presunti pestaggi nel carcere di Parma: il Gip archivia il caso di Rachid Assarag

10 Rems di Volterra, ora gli infermieri hanno paura: siamo senza protezione


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Abbiamo trovato un Giudice a Berlino? Pietro Buffa boccia le promozioni del corridoio magico

2 In memoria del Brigadiere degli Agenti di Custodia Antonio Caputo ucciso a Salerno il 28 luglio 1981

3 Il Dap prossimo venturo. Rivoluzione d’autunno: probabile avvicendamento di tutti i vertici dell’amministrazione penitenziaria

4 C’è una campagna contro il 41bis o una manovra contro il GOM?

5 Aveva ragione Gratteri, il Dap va abolito

6 Intervista integrale a Don Nando, per molti anni cappellano del carcere di Pianosa - di Ennio Coccia

7 La sorveglianza a vista in carcere: la criticità di un servizio che non può ricadere sulla Polizia Penitenziaria

8 Tecnologia Beacon anche nelle carceri: scenari e potenzialità del nuovo sistema di comunicazione dati di prossimità

9 Grazie alle indagini della Polizia Penitenziaria di Torino, coordinate dal NIC, torna in carcere “il rapinatore gentiluomo”, Andrea Petrillo, evaso l’anno scorso da Ivrea.

10 L’art.79 dell’Ordinamento Penitenziario: una disposizione transitoria di oltre 40 anni