Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Detenuto e Poliziotta penitenziaria insieme in fuga d'amore: lei si converte islam e lo fa evadere

Polizia Penitenziaria - Detenuto e Poliziotta penitenziaria insieme in fuga d'amore: lei si converte islam e lo fa evadere


Notizia del 11/02/2016 - ESTERO
Letto (29110 volte)
 Stampa questo articolo


E' caccia aperta ai due amanti fuggiti nella notte tra lunedì emartedì dal carcere svizzero di Limmattal, nel Canton Zurigo. La storia ha dell'inverosimile, infatti vede protagonisti un detenuto, pluricondannato per stupro e reati sessuali e l'agente della Polizia Penitenziaria incaricata della sua sorveglianza in servizio presso il carcere. La notizia data ieri dai giornali svizzeriè ripresa oggi con grande risalto dai media arabi.

La fuga dalla struttura non poteva avvenire in modo più semplice: la guardia penitenziaria Angela Magdici (32) ha aperto la cella del detenuto Hassan Kiko, 27enne siriano condannato per stupro, attorno a mezzanotte, per poi fuggire con lui, "molto probabilmente in direzione dell'Italia", stando a quanto scrive il "Ticino News".Le operazioni di ricerca sono scattate immediatamente dopo che il secondo guardiano ha lanciato l'allarme attorno alle 5 di mattina.

Secondo lui, la donna si sarebbe convertita all'Islam e la destinazione finale della coppia di fuggiaschi non sarebbe l'Italia, come credono gli inquirenti, ma proprio la Siria.

L'uomo sostiene che quell'auto sia di proprietà sua e della moglie. Le altre guardie sembra non avessero idea della relazione: "Come sorveglianti, dobbiamo mantenere un distacco professionale ma a volte è necessario entrare in confidenza con i carcerati", ha dichiarato della prigione, Roland Zurkirchen, "ma i sorveglianti dovrebbero tenere una distanza adeguata, che in questo caso però non c'è stata".

L'uomo,Hassan Kiko, 27 anni, di origine siriana, era stato condannato per stupro e violenza sessuale. Chi aveva fiutato qualcosa era il marito della donna: "Ha cominciato a leggere il Corano e a interessarsi della Siria".

Una delle ipotesi più probabile è che i due possano essere in fuga verso l' Italia ed essere già entrati nel Belpaese. La polizia italiana e i valichi di frontiera, comunque, sono stati avvertiti ma ancora non si ha traccia dei due.

ilpuntontc.com

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

10 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946