Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
Detenuto in permesso premio torna in carcere con la droga. arrestato anche altro complice

Polizia Penitenziaria - Detenuto in permesso premio torna in carcere con la droga. arrestato anche altro complice


Notizia del 14/06/2014 - VITERBO
Letto (1308 volte)
 Stampa questo articolo


Non è tanto il quantitativo della sostanza stupefacente a generare allarme, quanto piuttosto la “piazza” di spaccio. E cioè la sala colloqui del penitenziario viterbese.

Erano istruiti alla perfezione, i due arrestati cui ieri mattina il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Viterbo, Franca Marinelli, ha convalidato la misura cautelare in carcere.

Si tratta di A.P., 37 anni, e A.V., 41, entrambi di Roma e attivi sul mercato della droga nonostante avessero già precedenti penali specifici. I due, in particolare, avevano pianificato i dettagli alla perfezione ed erano certi di agire indisturbati, non sapendo che gli organi inquirenti stavano loro col fiato sul collo.

I fatti. Giovedì mattina A.V., appena rientrato da un permesso premio in comunità, attendeva nella sala colloqui che l’agente di turno lo riconducesse in cella. Ed ecco qua che, guarda il caso, compare A.P.. “Salve, vorrei conoscere quali sono i giorni delle visite ai detenuti”. Una scusa banale, giusto per guadagnare il tempo necessario a tirar fuori dalla tasca dei pantaloni un involucro contenente una dozzina di pasticche sintetiche e piazzarle sotto la sedia di A.V.. Ma non ha fatto in tempo, perché gli agenti, che gli stavano con gli occhi puntati, sono intervenuti e hanno tratto in arresto tutti e due. A.P. ha anche tentato di disfarsi del pacchettino di plastica affermando che non era suo. Ma le manette erano già scattate, visto che, salvo fantasmi, nella sala colloqui c’erano solo loro.

Ieri mattina, come accennato all’inizio, il gip ha convalidato gli arresti in carcere, sottolineando nell’ordinanza che “la gravità dei fatti è da considerare in relazione non tanto al quantitativo, quanto al luogo dello spaccio, e cioè nel carcere”. E aggiunge: “Se la loro spregiudicatezza li ha condotti ai fatti odierni, c’è da chiedersi cosa farebbero se lasciati in libertà o con misure cautelari meno afflittive, di difficile e minor controllo”.

Non solo, nell’articolata ordinanza il gip spiega anche che “l’introduzione di sostanza stupefacente in carcere è reato di particolare gravità, attese anche le conseguenze che possono poi riversarsi sulla popolazione detenuta, e per questo non va tollerato né minimizzato”.

viterbooggi.eu

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il primo docente islamico entra nelle scuole di Polizia Penitenziaria: insegnerà ai Poliziotti l''islam e i segnali di radicalizzazione dei detenuti

2 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

3 Polizia Penitenziaria di Palermo consegna doni e giocattoli per i bambini con malattie metaboliche e rare

4 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

5 Sette Poliziotti penitenziari in ostaggio e trenta detenuti decapitati: bilancio pvovvisorio di una rivolta in Brasile

6 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

7 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

8 Poliziotto assolto da accusa di violenza sessuale: nei guai invece finisce il medico per evasione della detenuta

9 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

10 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

5 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

6 La sentenza Torreggiani (o meglio la sua sciagurata applicazione) ha distrutto le carceri italiane

7 Trattativa Stato mafia: le annotazioni di Ciampi sulla agenda che riguardano anche i vertici del DAP

8 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

9 Operazione Onda Blu: NIC Polizia Penitenziaria arresta a Crotone due evasi da Voghera

10 Ente di Assistenza: a chi serve?