Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Detenuto in permesso premio ucciso a Pasqua: quattro persone arrestate

Polizia Penitenziaria - Detenuto in permesso premio ucciso a Pasqua: quattro persone arrestate


Notizia del 17/04/2016 - NAPOLI
Letto (1158 volte)
 Stampa questo articolo


"Vecchi rancori" che Carlo Lo Russo nutriva nei confronti della vittima. Sarebbe questo, secondo le prime acquisizioni investigative, il movente dell'omicidio di Pasquale Izzi, ucciso in via Janfolla a Napoli lo scorso 29 marzo mentre era in permesso per Pasqua e si apprestava a tornare al carcere di Avellino, dove era detenuto.

La Squadra Mobile di Napoli e il servizio centrale operativo della Polizia di Stato, insieme a personale della compagnia Vomero dei Carabinieri, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli a carico di 4 persone ritenute esponenti del clan camorristico Lo Russo, ritenuti responsabili di omicidio premeditato, detenzione e porto illegale di arma da fuoco, reati aggravati dall'agevolazione al clan camorristico.

Le indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli hanno portato all'esecuzione del provvedimento cautelare nei confronti di Carlo Lo Russo, 49 anni, ritenuto attuale reggente del clan e mandante dell'omicidio, attivo anche in fase esecutiva del delitto, sua moglie Anna Serino, 46 anni, che avrebbe offerto attività di supporto agli esecutori materiali, Luigi Cutarelli, 21 anni, ritenuto esecutore materiale e che avrebbe esploso i numerosi colpi d'arma da fuoco che hanno ucciso Izzi, e Mariano Torre, 28enne che avrebbe affiancato Cutarelli localizzando la vittima e offrendo appoggio e copertura.

Corriere Quotidiano

Dieci colpi di pistola in volto al detenuto che rientrava dal permesso premio nel carcere di Avellino

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

2 Tentativo di rivolta dei detenuti magrebini nel carcere di Prato: bloccato accesso alla terza sezione con brande

3 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

4 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

5 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

6 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

7 Poliziotto penitenziario aggredito con bastoni da detenuto nel carcere di Napoli Secondigliano

8 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

9 Poliziotto penitenziario trasportato d''urgenza in ospedale dopo aggressione da parte di un detenuto del carcere di Ariano Irpino

10 Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Terrorismo islamico: Polizia Penitenziaria armata anche fuori dal servizio. Emanata circolare DAP

2 In memoria di Antonio Muredda, Agente di Custodia ucciso il 22 agosto 1983

3 AGENTE ALLA BOLDRINI: VENGA SENZA PREAVVISO QUI C E UN SOLO AGENTE PER TRE PIANI

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

6 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Le proteste pretestuose

9 Il ''malvezzo'' lo rispediamo al mittente

10 Evasioni ... troppo facile scaricare sempre la colpa su di noi!