Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Detenuto in permesso premio ucciso a Pasqua: quattro persone arrestate

Polizia Penitenziaria - Detenuto in permesso premio ucciso a Pasqua: quattro persone arrestate


Notizia del 17/04/2016 - NAPOLI
Letto (1324 volte)
 Stampa questo articolo


"Vecchi rancori" che Carlo Lo Russo nutriva nei confronti della vittima. Sarebbe questo, secondo le prime acquisizioni investigative, il movente dell'omicidio di Pasquale Izzi, ucciso in via Janfolla a Napoli lo scorso 29 marzo mentre era in permesso per Pasqua e si apprestava a tornare al carcere di Avellino, dove era detenuto.

La Squadra Mobile di Napoli e il servizio centrale operativo della Polizia di Stato, insieme a personale della compagnia Vomero dei Carabinieri, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli a carico di 4 persone ritenute esponenti del clan camorristico Lo Russo, ritenuti responsabili di omicidio premeditato, detenzione e porto illegale di arma da fuoco, reati aggravati dall'agevolazione al clan camorristico.

Le indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli hanno portato all'esecuzione del provvedimento cautelare nei confronti di Carlo Lo Russo, 49 anni, ritenuto attuale reggente del clan e mandante dell'omicidio, attivo anche in fase esecutiva del delitto, sua moglie Anna Serino, 46 anni, che avrebbe offerto attività di supporto agli esecutori materiali, Luigi Cutarelli, 21 anni, ritenuto esecutore materiale e che avrebbe esploso i numerosi colpi d'arma da fuoco che hanno ucciso Izzi, e Mariano Torre, 28enne che avrebbe affiancato Cutarelli localizzando la vittima e offrendo appoggio e copertura.

Corriere Quotidiano

Dieci colpi di pistola in volto al detenuto che rientrava dal permesso premio nel carcere di Avellino

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”