Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Detenuto marocchino frattura il setto nasale a Poliziotto penitenziario nel carcere di Pesaro

Polizia Penitenziaria - Detenuto marocchino frattura il setto nasale a Poliziotto penitenziario nel carcere di Pesaro


Notizia del 22/08/2016 - PESARO E URBINO
Letto (4924 volte)
 Stampa questo articolo


Un detenuto nordafricano di origine islamica del carcere di Villa Fastiggi, a Pesaro, ha aggredito un agente di Polizia Penitenziariasferrandogli un pugno al volto, e secondo il sindacato degli agenti Sappe gli avrebbe rotto il setto nasale. ”Un’aggressione tanto brutale quanto violenta – dice il segretario regionale del Sappe Marche Nicandro Silvestri -, commessa da un detenuto già noto alle cronache penitenziarie per il suo fondamentalismo islamico e per essere stato protagonista di molti eventi critici durante la detenzione”.

Il Dipartimento regionale dell’amministrazione penitenziaria, interpellato dall’Ansa, ha confermato l’episodio, ma non la circostanza secondo la quale l’aggressore sarebbe ”un fondamentalista votato alla Jihad”, come si legge in una nota del Sindacato autonomo di polizia. Anche perché, rileva il Dap, in questo caso l’uomo sarebbe recluso in un altro carcere. Come tutti i detenuti di religione islamica, è comunque ”sottoposto a sorveglianza per evitare fenomeni di proselitismo fondamentalista”. Stando alla ricostruzione di Nicandro, il nordafricano ha aggredito ”senza una ragione e vigliaccamente il poliziotto di servizio e gli ha rotto il setto nasale, colpendolo anche con sputi e calci”. Il Sappe contesta ”il ‘regime penitenziario aperto’ in atto nell’istituto di Pesaro, e chiede più assunzioni di personale”.

Il detenuto protagonista dell’aggressione al poliziotto è un marocchino di 44 anni, che deve scontare una condanna lunghissima (fine pena 2035) per violenza e reati contro il patrimonio, commessi anche in Francia, dove dovrebbe essere estradato dopo aver saldato il conto con la giustizia in Italia. Secondo il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, che attende il referto dell’ospedale sulle lesioni riportate dall’agente, è di fede musulmana ma non ha destato sospetti di una presunta radicalizzazione, anche perché non socializza con nessuno, neppure con i connazionali. Non partecipa alle attività di reinserimento, e vuole stare da solo il più possibile: reagisce con insofferenza ai controlli in cella e proprio questo sarebbe il motivo per il quale venerdì scorso (ma la notizia si è appresa oggi) ha sferrato un pugno all’agente di custodia andato ad aprire il cancello. Anche in passato il marocchino aveva reagito con violenza ad una perquisizione.

blitzquotidiano.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE MARCHE
Statistiche carceri Regione Marche







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!