Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Detenuto, si aggirava in sezione con 50 grammi di hashish nelle mutande: era stato anche protagonista di un film di Santoro trasmesso dalla RAI

Polizia Penitenziaria - Detenuto, si aggirava in sezione con 50 grammi di hashish nelle mutande: era stato anche protagonista di un film di Santoro trasmesso dalla RAI


Notizia del 09/01/2018 - NAPOLI
Letto (1608 volte)
 Stampa questo articolo


È stata la reazione smodata del cane antidroga a far insospettire gli agenti della Polizia Penitenziaria che hanno voluto vederci chiaro ed hanno perquisito il detenuto e attore cinematografico Mariano Abbagnara mentre transitava nei corridoi del carcere di Secondigliano per recarsi al passeggio con i compagni di cella. Come si ricorderà, Abbagnara è stato il protagonista principale del film-documentario “Robinù, diretto da Michele Santoro e andato in onda nelle sale cinematografiche, trasmesso anche dalla Rai in prima serata. All’esito della perquisizione addosso al detenuto sono stati rinvenuti oltre 50 grammi di hashish, occultati negli slip. Così si è proceduto all’arresto in flagranza di reato. Oggi si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto, e il Pubblico Ministero ha contestato all’Abbagnara il delitto di detenzione di stupefacente finalizzato allo spaccio con aggravanti.

Mariano Abbagnara su suggerimento del suo avvocato Vannetiello ha chiesto il rito abbreviato. La richiesta del PM era di un anno, ma il Giudice ha deciso che lo spaccio era di lieve entità, condannandolo a sei mesi di reclusione. Ricordiamo che Abbagnara è gravato già da una condanna per omicidio (16 anni di reclusione) che da una ordinanza di custodia cautalere per associazione camorristica in quanto ritenuto elemento di spicco del clan D'Amico - ipotesi di cui si discuterà a stretto giro al Tribunale del riesame - e infine per una rivolta nel carcere minorile di Airola (devastazione delle celle e lesioni agli agenti).“

napolitoday.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Pensionamento anticipato per Forze Armate, Polizia e Vigili del Fuoco, in arrivo cambiamenti nel 2019


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

2 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

6 In sezione comme a la guerre

7 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

8 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

9 L’origine dei tatuaggi e l’implicazione del carcere

10 Sicurezza sul lavoro: il Documento di Valutazione dei Rischi