Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Detenuto ucciso da Carabiniere: i fatti secondo le prime ricostruzioni

Polizia Penitenziaria - Detenuto ucciso da Carabiniere: i fatti secondo le prime ricostruzioni


Notizia del 09/10/2015 - MODENA
Letto (2488 volte)
 Stampa questo articolo


Era in pericolo di vita il carabiniere appena investito? Su questo verterà l'inchiesta della Procura di Busto Arsizio che da ieri ha un caso delicato per le mani: l'uccisione di un rapinatore, avvenuta a Varese, da parte di un militare dell'Arma.

La vittima si chiamava William Trunfio. Vita difficile, tra carcere e ospedali psichiatrici, Trunfio nei giorni scorsi era sparito dalla casa lavoro di Castelfranco Emilia, in provincia di Modena, riservata a coloro che hanno finito di scontare la pena ma sono ancora sottoposti a una misura di sicurezza detentiva.

Dopo aver minacciato con un coltello un uomo, a Gallarate, impadronendosi della sua Fiat Panda, Trunfio ha prima rapinato due ragazze a un distributore di benzina a Buguggiate, quindi ha tentato di pagare in un supermercato di Gallarate con una delle carte di credito sottratte alle ragazze. Intorno alle 3, però, in via Pietro Micca a Varese, Trunfio s'imbatte in una pattuglia dei carabinieri che sta appunto cercando l'auto rubata.

Trunfio scappa, inizia un inseguimento. Alla fine la pattuglia riesce a fermarlo. I due carabinieri scendono dall'auto e si avvicinano alla macchina. Trunfio ingrana la marcia e parte. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, investe uno dei due militari (che infatti verrà dopo ricoverato per la frattura di una gamba), il collega estrae la pistola e spara. Per evitare un secondo investimento, dicono i militari. La pallottola colpisce al collo Trunfio, che muore. Ora bisognerà accertare l'esatta dinamica degli eventi.

La Stampa

Non rientra in carcere e tenta di uccidere un Carabiniere: detenuto ucciso con un colpo al collo dall'altro Carabiniere

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

10 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

4 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

5 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

6 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

7 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Ma chi siamo?

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia