Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Dichiarazioni false alla Polizia Penitenziaria: condannato ex politico vicino a Berlusconi

Polizia Penitenziaria - Dichiarazioni false alla Polizia Penitenziaria: condannato ex politico vicino a Berlusconi


Notizia del 29/05/2014 - MILANO
Letto (2853 volte)
 Stampa questo articolo


Senza averne titolo, il 12 gennaio 2012 ha incontrato per mezz'ora in carcere l'allora vicepresidente del Consiglio regionale Franco Nicoli Cristiani un mese e mezzo dopo l'arresto di quest'ultimo per una presunta tangente da 100mila euro che gli sarebbe stata evrsata per l'ok alla discarica di Cappella Cantone. Per questo ieri Francesco Magnano, ex sottosegretario regionale con delega alla Promozione del territorio, noto come geometra di Silvio Berlusconi e consulente di Idra Immobiliare del gruppo Finivest, è stato condannato con rito abbreviato a un anno e 6 mesi di reclusione per falso in concorso con l'ex assessore alla Cultura e consigliere regionale Massimo Buscemi, per il quale è già in corso il processo davanti alla decima sezione penale.

In base a quanto ricostruito dal pm Paolo Filippini, Buscemi avrebbe attestato falsamente con la Polizia Penitenziaria di San Vittore che Magnano era un suo collaboratore, permettendogli così di incontrare in sala colloqui Franco Nicoli Cristiani per circa trenta minuti, quando tra l'altro erano vigenti prescrizioni molto rigide sulle persone che l'ex vice presidente del consiglio regionale avrebbe potuto. Nel capo di imputazione si legge che Buscemi su richiesta di Magnano, «in violazione delle condizioni di legge dichiarava contrariamente al vero alla direzione della casa circondariale di Milano San Vittore, nell'esercizio delle sue funzioni di consigliere regionale e redigendo un atto facente fede fino a querela di falso, che Magnano Francesco era un suo consulente stabile e continuativo e aveva accesso all'istituto penitenziario in qualità di suo accompagnatore».

Va detto che Buscemi avrebbe potuto far entrare Magnano in carcere in qualità di sottosegretario regionale alla Promozione del territorio per accompagnarlo in una visita ispettiva generale, ma senza incontri condetenuti. La sentenza di ieri è stata emessa dal gup Alessandra Simion con rito abbreviato, dunque con lo sconto di un terzo della pena. Nella sua discussione, il pm ha ricordato un famoso, analogo caso già conclusosi con la condanna a 2 anni e 8 mesi di carcere pendente in cassazione per Renato Farina, l'ex giornalista che si recò incarcere per incontrare l'ex talent scout Lele Mora, portando un giovane amico di quest'ultimo che aveva spacciato per collaboratore.

ilgiornale 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

7 Uno Bianca, i fratelli Savi nello stesso carcere

8 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

9 Boss mafiosi nella stessa cella e a colloqui con le loro famiglie nello stesso momento: così impartivano ordini dal carcere di Padova

10 Carcere di Salerno: detenuti si lanciano olio bollente, Agente ferito con arma da taglio, telefonino e chiavetta usb


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Gratteri, Ardita, Stati Generali... fino ad oggi sono state ignorate tutte le proposte di riforma della Polizia Penitenziaria ...il 2018 sarà l’anno buono?

3 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

6 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

7 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

8 Videoconferenze tra DAP e periferia: ogni tanto una buona notizia

9 Il servizio di tutoring e la beneficienza all''amministrazione

10 Per il Ministro Orlando il nostro sistema per minori è tra i migliori d’Europa