Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Direttore del carcere di Verona con 500 ore annue di strardinario pagato: ora vieta anche la pausa pranzo

Polizia Penitenziaria - Direttore del carcere di Verona con 500 ore annue di strardinario pagato: ora vieta anche la pausa pranzo


Notizia del 08/11/2014 - VERONA
Letto (4291 volte)
 Stampa questo articolo


I poliziotti penitenziari aderenti al Sindacato Autonomo Sappe, il primo e più rappresentativo dei Baschi Azzurri, si astengono dal consumare i pasti nella mensa di servizio del carcere per protestare contro le criticità e le problematiche di servizio e il direttore, per ripicca, impedisce che possano persino consumare un panino o un tramezzino e "staccare" la mezz'ora consentita per i pasti. Accade a Verona e la decisione del dirigente carcerario ha scatenato le proteste del Sappe, che annuncia denunce e una manifestazione pubblica di protesta davanti alla struttura detentiva scaligera.

Spiega Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria: " Il Sappe e le altre Sigle sindacali della Polizia Penitenziaria di Verona hanno deciso di dare vita a una incisiva forma di protesta presso la Casa Circondariale, consistente nell'astensione della mensa obbligatoria di servizio (M.O.S.), alla luce di reiterati ed inveterati atteggiamenti anti sindacali, volti ad impedire o limitare le prerogative sindacali con conseguenti effetti significativi sulla organizzazione del lavoro e, quindi, in definitiva, sul benessere del personale, dal 03.11.2014 al 05.11.2014.

A tale forma di protesta l'Autorità dirigente della Casa Circondariale di Verona ha ritenuto di reagire disponendo, peraltro verbalmente, di non concedere la pausa pasto al personale del Corpo che presta servizio all'interno delle sezioni detentive e che aderisce alla protesta. Insomma, i poliziotti chiuse nelle sezioni detentive del carcere per tutto il turno, senza nemmeno aver diritto a quella breve pausa che permette loro anche di staccare dal posto di servizio, dal contatto dei detenuti, seppur temporaneamente".

Il SAPPE annuncia una denuncia in Procura della Repubblica contro il direttore e una pubblica manifestazione di protesta, fuori dal carcere scaligero. E chiede l'intervento del Ministro della Giustizia Orlando, già sollecitato alcuni mesi fa. "Chiedo al Guardasigilli se sia opportuno che il direttore rimanga in questa sede, visto che alimenta tensioni e pericolose contrapposizioni.

E poi ricordiamoci che siamo sempre in attesa di sapere se è lecito che un direttore di carcere, un impiegato dello Stato che svolge compiti amministrative, faccia 500 ore di straordinario in un anno (succede a Verona, lo scorso anno e anche quello in corso, che deve ancora concludersi) pensando addirittura di tagliare lo straordinario a chi sta tutti i giorni in prima linea e a contatto con i detenuti, ossia i poliziotti penitenziari".

Sappe Informa

Al Direttore del carcere di Verona 500 ore di straordinario del 2013 non bastano: ne "ordina" altre 500 per il 2014

 

La Direttrice del carcere di Verona chiede 500 ore di straordinario per sè, ma taglia quello degli Agenti 

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

3 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

4 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

7 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

8 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

9 Arrestato di nuovo boss Concetto Bonaccorsi: era evaso da permesso premio dal carcere di Secondigliano

10 Grappa artigianale preparata dai detenuti nel carcere di Bologna


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

5 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

6 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

7 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946