Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Disponibili solo 2 mila braccialetti elettronici in tutta Italia: i detenuti restano in carcere

Polizia Penitenziaria - Disponibili solo 2 mila braccialetti elettronici in tutta Italia: i detenuti restano in carcere


Notizia del 12/03/2015 - ROMA
Letto (1936 volte)
 Stampa questo articolo


Pochi braccialetti elettronici ("solo 2mila in tutta Italia", "a fronte di un contratto decennale per decine di milioni di euro all'anno"). E il risultato di questa carenza è "l'illegale detenzione di tutti coloro che, pur avendo ottenuto gli arresti domiciliari, restano in carcere per la mancata disponibilità di mezzi di controllo".

A denunciare la situazione "raccapricciante per uno Stato di diritto" è l'Unione delle Camere penali. Il suo Osservatorio sulle carceri con un sondaggio ha rilevato che "dopo oltre un anno dall'entrata in vigore della riforma dell'art. 275 bis c.p.p., che avrebbe dovuto favorire e incrementare le uscite dagli istituti di pena, la norma trova, nella maggior parte dei casi, solo un'applicazione virtuale o viene disapplicata per l'impossibilità di darne esecuzione".

"Restare in carcere, pur potendo uscire, era ed è davvero inimmaginabile", protestano i penalisti; tanto più dopo che la riforma ha stabilito che "la prescrizione degli strumenti elettronici di controllo debba rappresentare la regola".

Alcuni Giudici, pur evidenziando che l'interessato "potrebbe essere scarcerato, rigettano l'istanza dopo aver verificato la mancanza del dispositivo - riferisce l'Ucpi. Altri non prendono proprio in considerazione la norma per l'impossibilità di applicarla.

Altri ancora mettono, solo formalmente, in esecuzione il provvedimento, in attesa che vi sia l'opportunità di usufruire di un braccialetto già utilizzato. In quest' ultimo caso non vi sono liste di attesa e la mancanza di una regolamentazione può ingenerare meccanismi di ogni tipo, laddove l'interesse in gioco è altissimo: la scarcerazione di un individuo. Inoltre, se l'attesa si protrae, la misura disposta viene revocata".

ANSA

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Pensionamento anticipato per Forze Armate, Polizia e Vigili del Fuoco, in arrivo cambiamenti nel 2019


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

2 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

6 In sezione comme a la guerre

7 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

8 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

9 L’origine dei tatuaggi e l’implicazione del carcere

10 Sicurezza sul lavoro: il Documento di Valutazione dei Rischi