Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Dovevano assaltare furgone della Polizia Penitenziaria per far evadere il boss: il pentito racconta il piano

Polizia Penitenziaria - Dovevano assaltare furgone della Polizia Penitenziaria per far evadere il boss: il pentito racconta il piano


Notizia del 13/09/2015 - VIBO VALENTIA
Letto (3993 volte)
 Stampa questo articolo


Doveva evadere dal carcere con un assalto armato al furgone blindato che lo trasportava in Tribunale a Vibo Valentia oppure durante gli spostamenti da un istituto di pena ad un altro. Protagonista del piano di evasione (saltato solo per l'arresto di alcuni componenti del clan dei Piscopisani), con un commando armato pronto ad entrare in azione contro la Polizia Penitenziaria, il boss delle Preserre vibonesi, Bruno Emanuele, a capo dell'omonimo clan e condannato all'ergastolo per due omicidi consumati nel Cosentino su mandato del clan Forastefano di Cassano (Cs) e poi condannato a 22 anni per associazione mafiosa dal Tribunale di Vibo nel processo nato dall'operazione "Luce nei boschi".

A svelare nei giorni scorsi al Tribunale di Vibo Valentia l'inedito piano criminale con la fuga del boss è stato il nuovo pentito Raffaele Moscato, killer del clan dei Piscopisani (dal nome della frazione Piscopio di Vibo), che dal marzo scorso collabora con la Dda di Catanzaro. Secondo il pentito, a progettare l'evasione del boss Bruno Emanuele, oltre ai clan delle Preserre vibonesi ci sarebbe stato il clan dei Piscopisani, alleato in unico cartello criminale con i clan vibonesi dei Tripodi di Porto Salvo, Bonavota di Sant'Onofrio e Razionale di San Gregorio. Tali clan si sarebbero tutti alleati contro il boss di Nicotera (Vv), Pantaleone Mancuso, detto "Scarpuni", che Bruno Emanuele una volta evaso avrebbe dovuto uccidere.

lametino.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE CALABRIA
Statistiche carceri Regione Calabria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”