Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Dovevano assaltare furgone della Polizia Penitenziaria per far evadere il boss: il pentito racconta il piano

Polizia Penitenziaria - Dovevano assaltare furgone della Polizia Penitenziaria per far evadere il boss: il pentito racconta il piano


Notizia del 13/09/2015 - VIBO VALENTIA
Letto (3941 volte)
 Stampa questo articolo


Doveva evadere dal carcere con un assalto armato al furgone blindato che lo trasportava in Tribunale a Vibo Valentia oppure durante gli spostamenti da un istituto di pena ad un altro. Protagonista del piano di evasione (saltato solo per l'arresto di alcuni componenti del clan dei Piscopisani), con un commando armato pronto ad entrare in azione contro la Polizia Penitenziaria, il boss delle Preserre vibonesi, Bruno Emanuele, a capo dell'omonimo clan e condannato all'ergastolo per due omicidi consumati nel Cosentino su mandato del clan Forastefano di Cassano (Cs) e poi condannato a 22 anni per associazione mafiosa dal Tribunale di Vibo nel processo nato dall'operazione "Luce nei boschi".

A svelare nei giorni scorsi al Tribunale di Vibo Valentia l'inedito piano criminale con la fuga del boss è stato il nuovo pentito Raffaele Moscato, killer del clan dei Piscopisani (dal nome della frazione Piscopio di Vibo), che dal marzo scorso collabora con la Dda di Catanzaro. Secondo il pentito, a progettare l'evasione del boss Bruno Emanuele, oltre ai clan delle Preserre vibonesi ci sarebbe stato il clan dei Piscopisani, alleato in unico cartello criminale con i clan vibonesi dei Tripodi di Porto Salvo, Bonavota di Sant'Onofrio e Razionale di San Gregorio. Tali clan si sarebbero tutti alleati contro il boss di Nicotera (Vv), Pantaleone Mancuso, detto "Scarpuni", che Bruno Emanuele una volta evaso avrebbe dovuto uccidere.

lametino.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE CALABRIA
Statistiche carceri Regione Calabria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

2 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

3 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

4 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

5 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 Ma chi siamo?

4 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

5 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

6 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia