I tentativi di far entrare droga nel carcere non conoscono limiti. Anche la corruzione di poliziotti penitenziari rientra tra le modalità di accesso. In questo caso la strategia non ha funzion" />

  Maggio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2017  
  Archivio riviste    
Droga in carcere: un agente penitenziario ha rifiutato la "mazzetta"

Polizia Penitenziaria - Droga in carcere: un agente penitenziario ha rifiutato la


Notizia del 13/07/2012 - LECCE
Letto (3189 volte)
 Stampa questo articolo


 I tentativi di far entrare droga nel carcere non conoscono limiti. Anche la corruzione di poliziotti penitenziari rientra tra le modalità di accesso. In questo caso la strategia non ha funzionato e l'agente penitenziario ha scelto di non cedere alla tentazione di una “mazzetta” . (ndr)

Antonio Lioce ha negato, Domenico Cavalera ha fornito la sua verità al gip del Tribunale di Lecce che ha firmato per gli arresti di entrambi, con l’accusa di detenzione di droga destinata a essere introdotta nel carcere di Lecce, in concorso con altre due persone, Angelo Sinisi e Antonio Fretto, a loro volta accusati anche di istigazione alla corruzione di un agente della Penitenziaria.

Gli interrogatori. I due brindisini hanno affrontato ieri l’interrogatorio di garanzia davanti al giudice per le indagini preliminari Nicola Lariccia, alla presenza del loro difensore, Laura Beltrami, a distanza di cinque giorni dalla notifica dell’ordinanza ai domiciliari (Lioce è stato trasferito in carcere dopo la scoperta di un revolver nel garage della sua abitazione, arresto già convalidato.

Entrambi hanno maturato la decisione di rispondere alle domande, come aveva già fatto Sinisi, ristretto nel penitenziario di Lecce, lì dove avrebbe dovuto essere indirizzata la droga, nascosta in confezioni regalo contenenti profumi maschili, stando all’accusa mossa dalla Procura salentina, partendo dalla denuncia di un assistente della polizia in servizio nella struttura di Borgo San Nicola che ha raccontato di essere stato avvicinato da un detenuto siciliano, Antonio Fretto.

Sarebbe stato questi a proporgli la somma di duecento euro per andare in un bar di Lecce a ritirare un pacco per poi portarlo in carcere a Sinisi. La richiesta-offerta sarebbe stata offerta diverse volte a cavallo tra giugno e luglio dello scorso anno, sino a rilanciare il compenso per il disturbo a cinquecento euro.

http://www.senzacolonne.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Riparte il Concorso Allievi Agenti di Polizia Penitenziaria 100 donne e 300 uomini

2 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

3 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

4 Serve sangue per la figlia di un collega: coinvolta in un incidente a Cosenza è in coma

5 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

6 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

7 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

8 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

9 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa

10 Perquisizione nel carcere di Rimini: 5 telefonini, 3 grammi di hashish, 2 coltelli rudimentali, una chiavetta USB


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

4 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

5 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

6 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

7 Commissione Antimafia: relazione del Presidente Rosy Bindi sullo stato di salute di Salvatore Riina

8 Lotta al terrorismo: maggior contributo della Polizia Penitenziaria e partecipazione ai Comitati provinciali ordine e sicurezza

9 Ministro Orlando vigili affinchè il DAP non ritardi anche nell’attuazione del riallineamento

10 La "famiglia di caserma" e l''attesa del trasferimento vicino casa