Il business della droga avrebbe fatto gola anche dietro le sbarre, nel carcere di Lecce, al punto da nascondere il “fumo” nei flaconcini per profumo spacciati come regali per i detenuti e affidati agli agenti penitenziari. Che hanno scoperto il “segreto” " />

  Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Droga nel profumo per i detenuti: scoperti dalla Polizia Penitenziaria e arrestati

Polizia Penitenziaria - Droga nel profumo per i detenuti: scoperti dalla Polizia Penitenziaria e arrestati


Notizia del 08/07/2012 - LECCE
Letto (3054 volte)
 Stampa questo articolo


Il business della droga avrebbe fatto gola anche dietro le sbarre, nel carcere di Lecce, al punto da nascondere il “fumo” nei flaconcini per profumo spacciati come regali per i detenuti e affidati agli agenti penitenziari. Che hanno scoperto il “segreto” e arrestato chi aveva il fiuto per gli affari stupefacenti. 

Il caso e gli arresti. In fumo da ieri mattina è andato il piano commerciale che avrebbe visto al lavoro quattro persone, tutte arrestate: Angelo Sinisi, 35 anni, alias Malavita, già in cella per associazione finalizzata al narcotraffico; Antonio Lioce, 31, e Domenico Cavalera, tutti e tre nati e residenti a Brindisi, e difesi dall’avvocato Laura Beltrami, e Antonio Fretto, 25, originario di Agrigento (in Sicilia).

Sono accusati di aver costituito e fatto parte di un sodalizio che avrebbe dovuto portare nel penitenziario di Borgo San Nicola, nel capoluogo salentino, sostanze stupefacenti destinati all’altro mercato, quello costituito da quanti erano ristretti. E che nonostante la limitazione della libertà personale, ridotta pressoché a zero, conservavano comunque il vizio o la dipendenza dalla droga, soprattutto hashish.
 
Le perquisizioni e il revolver. Per Sinisi e il siciliano il gip Nicola Lariccia del Tribunale di Lecce ha ritenuto il carcere la sola misura custodiale possibile di fronte ai gravi indizi raccolti e alle esigenze cautelari, anche alla luce dei precedenti, mentre per gli altri due aveva disposto gli arresti domiciliari, ma ieri mattina al momento della notifica delegata ai poliziotti della Penitenziaria, sono venuti a galla elementi non indicati nella richiesta del pm che hanno portato dentro Lioce e Cavalera, entrambi residenti nel rione Sant’Elia.
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

7 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum