Il business della droga avrebbe fatto gola anche dietro le sbarre, nel carcere di Lecce, al punto da nascondere il “fumo” nei flaconcini per profumo spacciati come regali per i detenuti e affidati agli agenti penitenziari. Che hanno scoperto il “segreto” " />

  Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Droga nel profumo per i detenuti: scoperti dalla Polizia Penitenziaria e arrestati

Polizia Penitenziaria - Droga nel profumo per i detenuti: scoperti dalla Polizia Penitenziaria e arrestati


Notizia del 08/07/2012 - LECCE
Letto (3417 volte)
 Stampa questo articolo


Il business della droga avrebbe fatto gola anche dietro le sbarre, nel carcere di Lecce, al punto da nascondere il “fumo” nei flaconcini per profumo spacciati come regali per i detenuti e affidati agli agenti penitenziari. Che hanno scoperto il “segreto” e arrestato chi aveva il fiuto per gli affari stupefacenti. 

Il caso e gli arresti. In fumo da ieri mattina è andato il piano commerciale che avrebbe visto al lavoro quattro persone, tutte arrestate: Angelo Sinisi, 35 anni, alias Malavita, già in cella per associazione finalizzata al narcotraffico; Antonio Lioce, 31, e Domenico Cavalera, tutti e tre nati e residenti a Brindisi, e difesi dall’avvocato Laura Beltrami, e Antonio Fretto, 25, originario di Agrigento (in Sicilia).

Sono accusati di aver costituito e fatto parte di un sodalizio che avrebbe dovuto portare nel penitenziario di Borgo San Nicola, nel capoluogo salentino, sostanze stupefacenti destinati all’altro mercato, quello costituito da quanti erano ristretti. E che nonostante la limitazione della libertà personale, ridotta pressoché a zero, conservavano comunque il vizio o la dipendenza dalla droga, soprattutto hashish.
 
Le perquisizioni e il revolver. Per Sinisi e il siciliano il gip Nicola Lariccia del Tribunale di Lecce ha ritenuto il carcere la sola misura custodiale possibile di fronte ai gravi indizi raccolti e alle esigenze cautelari, anche alla luce dei precedenti, mentre per gli altri due aveva disposto gli arresti domiciliari, ma ieri mattina al momento della notifica delegata ai poliziotti della Penitenziaria, sono venuti a galla elementi non indicati nella richiesta del pm che hanno portato dentro Lioce e Cavalera, entrambi residenti nel rione Sant’Elia.
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle

4 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

5 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

6 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

7 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

8 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

9 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

10 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

2 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

6 In sezione comme a la guerre

7 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

8 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

9 L’origine dei tatuaggi e l’implicazione del carcere

10 Sicurezza sul lavoro: il Documento di Valutazione dei Rischi