Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Due Agenti aggrediti a Como, Sappe: è ora che detenuti violenti vengano puniti con severità e fermezza

Polizia Penitenziaria - Due Agenti aggrediti a Como, Sappe: è ora che detenuti violenti vengano puniti con severità e fermezza


Notizia del 01/09/2013 - COMO
Letto (1591 volte)
 Stampa questo articolo


Due agenti della Polizia Penitenziaria sono stati aggrediti da un detenuto straniero nel carcere di Como. Lo rende noto il Sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria "Il detenuto li ha aggrediti improvvisamente e proditoriamente, con una violenza tale da procurare loro un forte trauma - riferisce il segretario del Sappe, Donato Capece - I poliziotti, seppur feriti, e ai quali va naturalmente tutta la nostra vicinanza e solidarieta', sono comunque riusciti ad evitare conseguenze peggiori".

"Di fronte a questa ingiustificata violenza servono risposte forti - ammonisce - come quella di espellere tutti gli stranieri detenuti in Italia (oltre 23.200 sui 66mila presenti) per far scontare loro la pena nelle carceri dei loro Paesi". Capece chiede poi di "intervenire tempestivamente per garantire adeguata sicurezza agli Agenti e alle strutture, punendo con severita' e fermezza coloro che si rendono responsabile di aggressioni ai Baschi Azzurri".

Il segretario del Sappe invita poi la classe politica e le istituzioni "a darsi da fare, concretamente e urgentemente, per una nuova politica della pena, necessaria e non piu' differibile, che 'ripensi' organicamente il carcere e l'Istituzione penitenziaria, che preveda circuiti penitenziari differenziati a seconda del tipo di reato commesso, espulsione dei detenuti stranieri per far scontar loro la pena nei Paesi di provenienza, non il carcere ma comunita' di recupero per i tossicodipendenti e un maggiore ricorso alle misure alternative per quei reati di minor allarme sociale con contestuale impiego in lavori di pubblica utilita' per il recupero ambientale del territorio".

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

10 Grappa artigianale preparata dai detenuti nel carcere di Bologna


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

10 Riordino: perché negare l’evidenza dei benefici?