Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
E'' morto Angelo Incandela: Maresciallo degli Agenti di Custodia che collaborò con Dalla Chiesa

Polizia Penitenziaria - E'' morto Angelo Incandela: Maresciallo degli Agenti di Custodia che collaborò con Dalla Chiesa


Notizia del 11/06/2016 - CUNEO
Letto (21181 volte)
 Stampa questo articolo


E’ morto all'ertà di 81 anni dopo una lunga malattia Angelo Incandela, ex maresciallo della Polizia Penitenziaria del carcere di Cuneo, dove ha lavorato negli anni più controversi della nostra storia recente. Si è spento all'Hospice di Busca.

Incandela è stato coinvolto nell’inchiesta sul sequestro di Aldo Moro - diceva di essere in possesso di informazioni riservate - ed è stato anche testimone al processo contro Giulio Andreotti. Fedelissimo collaboratore del Generale Alberto Dalla Chiesa, avrebbe ricevuto proprio da lui l'ordine di registrare alcune conversazioni tra alcuni carcerati e i loro familiari.

Poi, di lui si ricorda l'incontro con il giornalistaMino Pecorelli, la vicenda dei documenti segreti su Aldo Moro, che sarebbero entrati mascherati da salame nel carcere di Cuneo: la storia d'Italia si incrocia con il Cerialdo, dove in quegli anni sono detenuti diversi brigatisti.

Un personaggio controverso, noto anche come il "boia di Volterra".

Riportiamo da un articolo del sito sito Agi.it:

"Il boia di Volterra", così era soprannominato per i suoi metodi Angelo Incandela dai detenuti delle carceri in cui ha coperto l'incarico di responsabile per la sicurezza. Un appellativo di cui l'ex ispettore di Polizia Penitenziaria non mostra di vergognarsi troppo, al punto di averlo riportato nel libro in cui ha raccolto le sue memorie.

Di certo a Incandela si devono alcuni dei pentimenti più decisivi nella lotta al terrorismo tra i quali spicca quello di Patrizio Peci. "Venti giorni dopo la cattura - racconta Incandela in aula - Peci cominciò a dare i primi segni di malessere per la vita in carcere. Riuscii a conquistare la sua fiducia e accettò di collaborare. Quando lo dissi a Dalla Chiesa, era così incredulo che mi mandò a quel paese".

Innumerevoli sono state, secondo quanto detto alla Corte, le sue "imprese". Ha contribuito all'arresto di agenti di custodia corrotti, ha sventato tentativi di evasione e sommosse, salvato colleghi, ma anche piazzato microfoni per conto del Sisde e di Dalla Chiesa all'insaputa l'uno dell'altro e, soprattutto, dei magistrati".

I funerali si svolgeranno il prossimo 13 giugno alle 10, nella parrocchia del Cuore Immacolato a Cuneo.

targatocn.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

10 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946