Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Ebola, massima allerta in carcere

Polizia Penitenziaria - Ebola, massima allerta in carcere


Notizia del 22/10/2014 - BOLZANO
Letto (1732 volte)
 Stampa questo articolo


BOLZANO. Guardia alta contro il possibile contagio di ebola anche in Alto Adige. A partire dal carcere dove le misure di prevenzione e attenzione da sabato sono state alzate ai massimi livelli. A deciderlo, oltre ogni messaggio di massima distensione, è stato direttamente il Ministero della Giustizia nella sua declinazione del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria.

Chiarissima, infatti, la nota che il provveditore reggente Enrico Sbriglia ha fatto pervenire ai responsabili sanitari delle strutture di detenzione di Venezia, Bolzano, Trento e Trieste.

Il Nord Est intero, insomma, chiamato a raddrizzare le antenne.

«Si invitano i responsabili delle strutture penitenziarie – si legge nel documento inviato, per la Ripartizione Sanità altoatesina, alla dottoressa Alessia Toniatti – a fornire, con cortese urgenza, tutte le migliori istruzioni al fine di rafforzare la tutela sanitaria del personale di Polizia Penitenziaria, del personale detenuto e di quanti, a vario titolo, si relazionano con la stessa struttura per evitare qualsiasi forma di contagio o sviluppo del virus ebola».

Il carcere, come sempre, rappresenta uno dei primi luoghi chiamati alla massima attenzione dai vertici sanitari: prevedibile sia solo il primo di una serie di avvertenze per raccomandare la massima cautela anche sul territorio altoatesino.

Nel frattempo, infatti, simili avvertenze sono arrivate negli ospedali e all’interno dei servizi di assistenza nel mondo del sociale.

Il virus, che ha un periodo di incubazione di 21 giorni, preoccupa diversi territori italiani e gli stessi infermieri, attraverso la loro organizzazione sindacale nazionale, hanno detto di sentirsi impreparati a gestire una possibile emergenza. Mancherebbero, infatti, precise indicazioni sull’utilizzo dei dispositivi di sicurezza e non a caso tra le vittime del contagio in Europa compaiono proprio diversi infermieri. Nemmeno la comunicazione del Ministero, per la verità, presenta particolari didascalie pratiche oltre un generico richiamo alla massima attenzione. Un allegato pare indispensabile. La scorsa settimana anche l’assessore alla sanità Martha Stocker ha tenuto un incontro informativo per sensibilizzare gli operatori potenzialmente coinvolti in caso di possibili contagi.

 

altoadige.geolocal

STATISTICHE CARCERI REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE
Statistiche carceri Regione Trentino-Alto Adige







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Due Agenti della Polizia Penitenziaria delle scorte soccorrono una bambina in preda ad una crisi epilettica

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

7 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

8 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

9 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

10 Riordino: Ispettori di Polizia Penitenziaria favoriti nella progressione di carriera?


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

3 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

4 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

5 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

6 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

7 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

8 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

9 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

10 Riordino delle carriere: analisi dei contenuti del parere favorevole del Consiglio di Stato