Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Era ai domiciliari ma spacciava ancora droga: scoperti dai cinofili della Polizia Penitenziaria tre chilogrammi di stupefacenti

Polizia Penitenziaria - Era ai domiciliari ma spacciava ancora droga: scoperti dai cinofili della Polizia Penitenziaria tre chilogrammi di stupefacenti


Notizia del 08/08/2015 - ROMA
Letto (1092 volte)
 Stampa questo articolo


Era ristretto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Un provvedimento che non è stato sufficiente ad impedire ad un 41enne di Casal de' Pazzi di proseguire la sua 'attività' di spaccio di droga. A mettere fine al commercio dell'uomo gli agenti di polizia, coadiuvati dai colleghi del reparto cinofili della Polaria di Fiumicino e da quelli del reparto cinofili della Polizia Penitenziaria. Una volta entrati nell'appartamento di via Attilio Benigni il 41enne ha tentato di eludere un controllo più approfondito consegnando spontaneamente alcuni grammi di stupefacente ai poliziotti, asserendo che in casa non avrebbero trovato altro.

VERIFICHE FUORI DELLA CASA - Ma lo stratagemma non ha funzionato e gli agenti del Commissariato di San Basilio, diretti dal dottor Massimiliano Maset, hanno comunque effettuato le verifiche sia all’interno della casa che nelle aree di pertinenza della stessa. Avvenute sotto lo sguardo attento e preoccupato dell’uomo, le ricerche sono state dallo stesso interrotte quando, capito che ormai gli agenti stavano per arrivare al suo nascondiglio, ha detto ad uno dei poliziotti dove cercare.

DROGA NEL POLLAIO - Abilmente occultata in tre diversi contenitori, alloggiati in secchio per il mangime, la droga è stata rinvenuta all’interno di un pollaio di pertinenza  della casa insieme a tutto il materiale usato per il taglio, la pesatura e il confezionamento delle singoli dosi. Spogliata degli involucri di protezione, lo stupefacente è risultato essere di tipo hashish e marijuana per un peso complessivo di 3 chili.

FUCILE IN CASA - In precedenza invece, durante i controlli all’interno dell’abitazione, i poliziotti avevano rinvenuto un fucile ad aria compressa con matricola abrasa e sul quale sono in corso accertamenti per verificare se l’arma rientri tra quelle di libera vendita. Al termine delle operazioni, il 41enne arrestato, è stato accusato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e portato in carcere. Messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria è in attesa di essere processato.“

romatoday.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

2 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria