Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Era ai domiciliari ma spacciava ancora droga: scoperti dai cinofili della Polizia Penitenziaria tre chilogrammi di stupefacenti

Polizia Penitenziaria - Era ai domiciliari ma spacciava ancora droga: scoperti dai cinofili della Polizia Penitenziaria tre chilogrammi di stupefacenti


Notizia del 08/08/2015 - ROMA
Letto (1199 volte)
 Stampa questo articolo


Era ristretto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Un provvedimento che non è stato sufficiente ad impedire ad un 41enne di Casal de' Pazzi di proseguire la sua 'attività' di spaccio di droga. A mettere fine al commercio dell'uomo gli agenti di polizia, coadiuvati dai colleghi del reparto cinofili della Polaria di Fiumicino e da quelli del reparto cinofili della Polizia Penitenziaria. Una volta entrati nell'appartamento di via Attilio Benigni il 41enne ha tentato di eludere un controllo più approfondito consegnando spontaneamente alcuni grammi di stupefacente ai poliziotti, asserendo che in casa non avrebbero trovato altro.

VERIFICHE FUORI DELLA CASA - Ma lo stratagemma non ha funzionato e gli agenti del Commissariato di San Basilio, diretti dal dottor Massimiliano Maset, hanno comunque effettuato le verifiche sia all’interno della casa che nelle aree di pertinenza della stessa. Avvenute sotto lo sguardo attento e preoccupato dell’uomo, le ricerche sono state dallo stesso interrotte quando, capito che ormai gli agenti stavano per arrivare al suo nascondiglio, ha detto ad uno dei poliziotti dove cercare.

DROGA NEL POLLAIO - Abilmente occultata in tre diversi contenitori, alloggiati in secchio per il mangime, la droga è stata rinvenuta all’interno di un pollaio di pertinenza  della casa insieme a tutto il materiale usato per il taglio, la pesatura e il confezionamento delle singoli dosi. Spogliata degli involucri di protezione, lo stupefacente è risultato essere di tipo hashish e marijuana per un peso complessivo di 3 chili.

FUCILE IN CASA - In precedenza invece, durante i controlli all’interno dell’abitazione, i poliziotti avevano rinvenuto un fucile ad aria compressa con matricola abrasa e sul quale sono in corso accertamenti per verificare se l’arma rientri tra quelle di libera vendita. Al termine delle operazioni, il 41enne arrestato, è stato accusato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e portato in carcere. Messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria è in attesa di essere processato.“

romatoday.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

2 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

3 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

4 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

5 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

6 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

7 Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi

8 Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga

9 Boss mafiosi in carcere, Cassazione: va motivata meglio la negazione al differimento di pena per motivi di salute

10 Como, il restyling del carcere austriaco abbandonato dopo il trasloco al Bassone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

3 AGENTE ALLA BOLDRINI: VENGA SENZA PREAVVISO QUI C E UN SOLO AGENTE PER TRE PIANI

4 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 L’estate del detenuto