Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Era da 11 anni al 41bis, mio padre non si è suicidato in carcere, parla il figlio di Ribisi

Polizia Penitenziaria - Era da 11 anni al 41bis, mio padre non si è suicidato in carcere, parla il figlio di Ribisi


Notizia del 16/10/2012 - AGRIGENTO
Letto (3301 volte)
 Stampa questo articolo


''Mio padre ha trascorso 20 anni in carcere di cui 11 col regime del 41 bis. Non aveva motivo di suicidarsi proprio ora che poteva sperare in qualche beneficio. Anzi per me potrebbe essere stato ucciso. E' stata aperta un'inchiesta che non e' stata archiviata. Dire che si e' suicidato e' quantomeno un anticipazione del risultato investigativo che ancora non c'e'''.

Lo dice Nicolo' Ribisi, figlio del bosso Pietro, 61 anni (e non 53 come scritto in precedenza) condannato all'ergastolo per l'omicidio del giudice Antonino Saetta e del figlio Stefano, trovato morto giovedi' scorso nella sua cella del carcere di Carinola, in provincia di Caserta. Nicolo' Ribisi lamenta il fatto che il prete di Palma di Montechiaro (Ag) non voglia celebrare il normale funerale in chiesa perche' l'uomo si sarebbe suicidato.

''Mio padre - aggiunge - non stava bene. Non riusciva a dormire. L'ho visto martedi' scorso. Avevamo chiesto di farlo trasferire in un penitenziario con annesso ospedale ma giovedi' e' morto. Il pm ha sequestrato la cella e tutti gli effetti personali di mio padre. Dicono che si e' impiccato. Ma ho visto il suo collo dopo che ci hanno riconsegnato la salma: ha un segno che va verso il basso non verso l'alto. E ha le dita della mano sinistra nere come se avesse tentato di impedire che lo strangolassero''.

Ribisi, venne arrestato nel febbraio '82 dopo due anni e mezzo di latitanza: era ricercato per essersi sottratto agli obblighi del soggiorno obbligato. In tre anni erano stati uccisi tre suoi fratelli. Gioacchino, venne assassinato nel '88 in un agguato nel centro di Palma Montechiaro; gli altri due, Rosario e Carmelo furono uccisi nel luglio '89 da sicari all' interno dell' ospedale di Caltanissetta dove il primo era ricoverato da alcuni giorni dopo essere stato ferito in un agguato. Un altro fratello, Ignazio, accusato di omicidio e' stato poi assolto ma condannato per mafia.

ANSA

Giudice Antonino Saetta: si suicida in carcere uno dei suoi assassini 

STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

3 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

7 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

8 Riordino vuol dire mettere ordine

9 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

10 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria