Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Era evaso da un permesso premio per festeggiare il suo compleanno: condannato

Polizia Penitenziaria - Era evaso da un permesso premio per festeggiare il suo compleanno: condannato


Notizia del 13/03/2018 - TORINO
Letto (575 volte)
 Stampa questo articolo


Detenuto evade per festeggiare il suo trentesimo compleanno in libertà. Una storia degna di una commedia all’italiana, quella approdata nelle aule del tribunale di Ivrea. Tutto ha inizio il 12 luglio del 2015, quando Aleksandar Ilic, oggi trentatreenne assistito dall’avvocato Angelo Ginesi, chiede un permesso per poter presenziare a un rito religioso, officiato dai Testimoni di Geova.

L’uomo riesce a ottenere un giorno di libertà, ma non fa più ritorno, o meglio si presenta dopo 48 ore alla portineria del carcere di Bollate, chiedendo di poter scontare lì il residuo della pena, dopo aver festeggiato per due giorni il suo trentesimo compleanno. 

In aula il detenuto ha spiegato: «Il 14 luglio è il mio compleanno e ho pensato di prendermi qualche ora di libertà in più. Ero recluso dall’8 aprile del 2014 nel carcere di Ivrea e stavo veramente male. Non avevo alcun dialogo con il personale della struttura. Nessun sostegno psicologico per scontare la pena». 

«Non potevo nemmeno lavorare - proseguito l’imputato -. Stavo diventando matto. Per questo motivo ho chiesto il permesso e ne ho approfittato per festeggiare il mio compleanno. Mi sono costituito a Bollate, perché volevo scontare lì il residuo della mia pena. Ma la Polizia Penitenziaria mi ha riportato ad Ivrea. Nel carcere di Bollate ci sono dei programmi che consentono ai detenuti di lavorare dentro e fuori dal carcere. Per questo motivo sono andato lì. Ora sono detenuto da tre mesi in isolamento nel carcere di San Remo, ma è sempre meglio di Ivrea». 

Il giudice Ombretta Vanini ha condannato l’uomo a 8 mesi di reclusione (accogliendo la richiesta del pm Claudia Oberto). L’arringa della difesa, curata dall’avvocato Ginesi, è stata tutta improntata sulle condizione di detenzione: «Il mio assistito che da circa quindici anni ha problemi di tossicodipendenza derivata dall’uso di cannabis, in tre anni e mezzo ha cambiato ben tredici istituti penitenziari in tutto il nord Italia, fino ad arrivare a San Remo. Non credo che questa metodologia di reclusione sia compatibile con la sua funzione intrinseca, cioè riabilitazione per la reintroduzione nella società». 

lasentinella.gelocal.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Caos al carcere di Prato: detenuto picchia agente, fuoco nelle celle

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Pensionamento anticipato per Forze Armate, Polizia e Vigili del Fuoco, in arrivo cambiamenti nel 2019


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

2 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

6 In sezione comme a la guerre

7 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

8 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

9 L’origine dei tatuaggi e l’implicazione del carcere

10 Sicurezza sul lavoro: il Documento di Valutazione dei Rischi