Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Era evaso dal carcere di Terni, estradato oggi dall'Albania

Notizia del 01/03/2012 - TERNI

Era evaso dal carcere di Terni, estradato oggi dall'Albania

letto 2695 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

E' stato estradato dall'Albania Ardian Ostrovica, l'evaso dal carcere di Terni dove stava scontando una pena di 20 anni di reclusione, che sarebbe terminata nel 2015, per omicidio colposo plurimo, avendo causato un incidente nel quale erano rimaste uccise tre ragazze.

L'uomo è giunto questa mattina all'aeroporto di Fiumicino accompagnato dal personale del Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia - Interpol di Roma. Il latitante è stato consegnato agli uomini del Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria e a quelli del reparto di Polizia Penitenziaria della casa circondariale di Terni.

In carcere dal febbraio del 2000, il 15 agosto del 2010 non è rientrato da un permesso premio. A conclusione di una lunga e complessa indagine diretta dal P.M. Elisabetta Massini ed eseguita dal personale del reparto di Polizia Penitenziaria di Terni, l'uomo era stato arrestato il 24 novembre scorso nei pressi di Tirana dal personale del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia - Interpol Roma, in collaborazione con la Polizia albanese.

Le indagini del personale del Reparto di Polizia Penitenziaria di Terni, sotto il coordinamento del Nucleo Investigativo Centrale della stessa Polizia Penitenziaria e con il contributo del personale dei Provveditorati dell'Amministrazione Penitenziaria di Bari, Firenze, Torino e Treviso, hanno consentito l'emissione del mandato di arresto europeo per la cattura del latitante in area Schengen e successivamente la Procura generale della Repubblica presso la Corte di appello di Firenze ha chiesto ed ottenuto dal Ministro della Giustizia la ricerca del latitante in ambito internazionale. Così, nel novembre scorso la fuga dell'albanese è teminata a Kamez ed oggi è tornato a Terni.

ANSA

STATISTICHE CARCERI REGIONE UMBRIA
Statistiche carceri Regione Umbria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

6 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

7 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico