Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Esplosioni fuori dalle carceri di Biella, Asti e Aosta

Polizia Penitenziaria - Esplosioni fuori dalle carceri di Biella, Asti e Aosta


Notizia del 14/06/2014 - BIELLA
Letto (2222 volte)
 Stampa questo articolo


Potrebbe esserci la matrice anarchico insurrezionalista dietro all'attentato dinamitardo avvenuto, una settimana fa, nei penitenziari di Biella, Asti e Aosta. Attualmente le indagini, avviate dalla Polizia Penitenziaria, sono state affidate alla Digos, proprio per la delicatezza del caso. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, sabato 7 giugno, intorno alle 18, un'auto si ferma vicino alla cancellata del carcere di Biella, dalla parte di Città Studi. Chi parcheggia conosce molto bene la struttura e, soprattutto, sa come sono posizionate le telecamere di sicurezza. Infatti, nei video non sarà leggibile la targa. Dal veicolo escono due soggetti, travisati, che sistemano una piccola bomba carta vicino alla cancellata, l'accendono e fuggono prima che esploda, senza, peraltro, causare danni. Immediatamente escono le pattuglie della Penitenziaria, che continueranno la ronda, per motivi di sicurezza, per altre 24 ore. Negli stessi istanti, il copione si ripete fuori dalle mura dei penitenziari di Asti e Aosta.

Adesso gli agenti della Digos stanno analizzando il materiale raccolto dopo la deflagrazione, alla ricerca della "firma" di chi ha realizzato l'ordigno, mentre non sarebbe arrivata alcuna rivendicazione. Che gli anarchici siano di casa, al carcere di Biella, è cosa nota. A inizio del 2000, Marco Camenisch, l'ecoterrorista anarchico, di origini elvetiche, era stato rinchiuso nell'allora sezione a elevato indice di vigilanza. Da mezza Europa, per un lungo fine settimana, erano arrivati in città diversi sostenitori, che si erano piazzati in via dei Tigli con tanta musica e altrettanta rabbia in corpo. Appena un paio di anni prima, infatti, si era consumata in Piemonte la tragedia di Baleno e Soledad trai primi oppositori della Tav. Più recentemente, era approdato anche il "carrozzone" anarchico che, tutte le domeniche, si piazzava fuori da un istituto di pena per sostenere i compagni reclusi con musica a palla e petardi fatti scoppiare dentro alle lattine di birra.

newsbiella 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Commissione Antimafia: 41bis è insostituibile e convenzione tra DAP e Servizi segreti va riscritta, troppe ombre


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia