Lug/Ago 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2018  
  Archivio riviste    
Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

Polizia Penitenziaria - Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”


Notizia del 13/04/2018 - VARESE
Letto (2728 volte)
 Stampa questo articolo


“La situazione nel carcere di Busto Arsizio è grave. Preoccupanti le condizioni di lavoro degli agenti di Polizia Penitenziaria e il sovraffollamento della struttura, che ospita il 60 per cento di detenuti stranieri. Dovrebbero scontare la pena nel loro Paese d’origine”. Così l’eurodeputata saronnese di Forza Italia Lara Comi,vicepresidente del gruppo Ppe al Parlamento europeo, al termine del sopralluogo nella Casa circondariale di Busto Arsizio, effettuato ieri insieme al neo-consigliere regionale di Forza Italia Angelo Palumbo.

Con una popolazione di 450 detenuti (di cui 187 italiani e più di 260 stranieri, in larga parte extracomunitari, tra cui 66 marocchini, 38 tunisini, 31 albanesi, 21 nigeriani e 12 rumeni), contro una capienza di 240 posti, il sovraffollamento del carcere di Busto riporta all’epoca pre-“sentenza Torreggiani”, anche se la direzione assicura che i parametri della Corte europea (tra cui i 3 metri quadrati per detenuto) sono rispettati. “Paradossalmente, le condizioni delle celle sono migliori di quelle degli ambienti di lavoro dei “ragazzi” della Polizia Penitenziaria: ad esempio gli spazi per i detenuti hanno i nebulizzatori per alleviare il caldo nei mesi estivi, mentre molti uffici della polizia non hanno nemmeno il condizionatore – racconta Lara Comi – la soluzione è una sola: il rimpatrio dei detenuti comunitari ed extracomunitari, che devono scontare la pena nei loro Paesi d’origine. Così facendo, nelle carceri ci sarebbe posto per quei delinquenti italiani che oggi vengono messi in libertà in tempi brevi”. Anche per Angelo Palumbo “la disparità tra le condizioni dei detenuti e quelle degli agenti, sotto molti punti di vista, è inaccettabile. Gli ambienti di lavoro della Polizia Penitenziaria necessitano di interventi di manutenzione urgenti. Poi leggiamo quotidianamente di aggressioni agli agenti di Polizia Penitenziaria, conseguenza delle condizioni di sovraffollamento degli istituti di pena”.

Comi e Palumbo sono stati accompagnati nel sopralluogo del direttore Orazio Sorrentini e dal comandante della Polizia Penitenziaria, Rossella Panaro.

Fonte: il saronno.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze Armate, Salvini promette maggiori investimenti: per cosa saranno utilizzate le risorse?

2 Lutto nella Polizia Penitenziaria, si è spento a 58 anni l’ispettore Francesco Conte

3 NoiPA, le date di luglio 2018: quando arrivano in busta paga i rimborsi del 730/2018?Ecco le date.

4 Carcere, Bonafede: Detenuti stranieri via anche senza consenso

5 Carcere di Regina Coeli fuori controllo: Rissa e taglio alla gola tra detenuti e braccio fratturato a Poliziotto Penitenziario

6 Bari, agente 27enne morì dopo tre interventi. Il padre: Dopo 4 anni nessuna giustizia

7 Agenti Penitenziari aggrediti in tribunale durante l''udineza

8 Aggredisce autista dell’autobus e Poliziotto Penitenziario libero dal servizio intervenuto:Arrestato Giovane di 36 anni

9 Carcere, dopo gli scontri sotto accusa le celle aperte Chieste espulsioni per stranieri

10 Messaggi cifrati nei vestiti dei detenuti: Polizia Penitenziaria scopre il codice Gionta, sentenza definitiva


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Mobilità dei commissari quasi conclusa: in arrivo problemi di conflitto per violazione del principio di gerarchia

2 Bye, bye Santi Consolo ... almeno potevi evitarci il saluto di commiato

3 Il suicidio “in e dal” carcere. Il desiderio di evasione degli agenti di Polizia Penitenziaria

4 Correttivi al riordino: ritornano i vecchi giochi di prestigio

5 Cerimonia di insediamento del Capo Dipartimento Francesco Basentini

6 … Aspettando la nascita della Direzione Generale della Polizia Penitenziaria

7 Video arrivo nuovo Capo Dipartimento Francesco Basentini e discorso di insediamento

8 Vorremmo una rassegna stampa del Dap più pluralista

9 L’addio di Consolo

10 Memoria, nessuna confusione tra vittime e carnefici!