Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Evase dal carcere di Perugia: reato prescritto, assolti invece il Poliziotto Penitenziario e i compagni di cella

Polizia Penitenziaria - Evase dal carcere di Perugia: reato prescritto, assolti invece il Poliziotto Penitenziario e i compagni di cella


Notizia del 09/07/2015 - PERUGIA
Letto (2420 volte)
 Stampa questo articolo


La “primula rossa” albanese, il “rambo” di Kucove, “ufo” (per la sua capacità di “volare” da un muro all’altro, di colpire e sparire). La storia di Ilir Paja è infarcita di fughe rocambolesche, ma anche di catture perseguite con furbizia e intelligenza dal personale della questura di Perugia, capace di riprenderlo per tre volte e di consegnarlo alla giustizia internazionale.

Il pericoloso detenuto albanese, difeso dall’avvocato Ermes Farinazzo, riuscì a superare un muro di cinta alto una ventina di metri ed almeno altre tre recinzioni perimetrali, alcune alte sette-otto metri senza incontrare resistenza, scivolare lungo un muro dopo essersi cosparso di grasso per non ustionarsi con l’attrito, capace di proseguire la fuga scalzo e con un braccio rotto, inseguito da pattuglie ed elicotteri fino a far perdere le proprie tracce.

Per quella fuga erano stati rinviati a giudizio i compagni di cella M. C., difeso dall’avvocato Massimo Metelli, F. R., difeso dall’avvocato Giulio Piras, Z. M. H, assistito dall’avvocato Daniela Paccoi e un Poliziotto Penitenziario, difeso dall’avvocato Luca Maori. L’accusa è quella di aver agevolato la fuga del bandito albanese dal grilletto facile (ricercato anche in Germania per l’omicidio di un cittadino inglese). Secondo la Procura l’albanese avrebbe ideato il piano di fuga, assegnando ad ognuno dei partecipanti un compito.

In particolare i detenuti complici avrebbero dovuto recuperare lenzuola per fabbricare una corda per calarsi dal muro e fare da scaletta per superare una recinzione. L’agente della Polizia Penitenziaria era imputato di non aver controllato o posto in essere azioni che potessero impedire al fuggitivo di arrivare fin sotto la recinzione.

Per Paja (in carcere in Albania per triplice omicidio) è stata decretata la prescrizione, mentre per gli altri imputati l’assoluzione.

giornaledellumbria.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE UMBRIA
Statistiche carceri Regione Umbria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

2 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

3 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

4 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

5 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

6 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

7 Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi

8 Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga

9 Boss mafiosi in carcere, Cassazione: va motivata meglio la negazione al differimento di pena per motivi di salute

10 Como, il restyling del carcere austriaco abbandonato dopo il trasloco al Bassone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 AGENTE ALLA BOLDRINI: VENGA SENZA PREAVVISO QUI C E UN SOLO AGENTE PER TRE PIANI

2 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

3 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

4 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

5 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

6 Noi, vittime della Torreggiani

7 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

8 L’estate del detenuto

9 Evasioni ... troppo facile scaricare sempre la colpa su di noi!

10 Le verminose camarille