Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Evase dal carcere di Perugia: reato prescritto, assolti invece il Poliziotto Penitenziario e i compagni di cella

Polizia Penitenziaria - Evase dal carcere di Perugia: reato prescritto, assolti invece il Poliziotto Penitenziario e i compagni di cella


Notizia del 09/07/2015 - PERUGIA
Letto (2135 volte)
 Stampa questo articolo


La “primula rossa” albanese, il “rambo” di Kucove, “ufo” (per la sua capacità di “volare” da un muro all’altro, di colpire e sparire). La storia di Ilir Paja è infarcita di fughe rocambolesche, ma anche di catture perseguite con furbizia e intelligenza dal personale della questura di Perugia, capace di riprenderlo per tre volte e di consegnarlo alla giustizia internazionale.

Il pericoloso detenuto albanese, difeso dall’avvocato Ermes Farinazzo, riuscì a superare un muro di cinta alto una ventina di metri ed almeno altre tre recinzioni perimetrali, alcune alte sette-otto metri senza incontrare resistenza, scivolare lungo un muro dopo essersi cosparso di grasso per non ustionarsi con l’attrito, capace di proseguire la fuga scalzo e con un braccio rotto, inseguito da pattuglie ed elicotteri fino a far perdere le proprie tracce.

Per quella fuga erano stati rinviati a giudizio i compagni di cella M. C., difeso dall’avvocato Massimo Metelli, F. R., difeso dall’avvocato Giulio Piras, Z. M. H, assistito dall’avvocato Daniela Paccoi e un Poliziotto Penitenziario, difeso dall’avvocato Luca Maori. L’accusa è quella di aver agevolato la fuga del bandito albanese dal grilletto facile (ricercato anche in Germania per l’omicidio di un cittadino inglese). Secondo la Procura l’albanese avrebbe ideato il piano di fuga, assegnando ad ognuno dei partecipanti un compito.

In particolare i detenuti complici avrebbero dovuto recuperare lenzuola per fabbricare una corda per calarsi dal muro e fare da scaletta per superare una recinzione. L’agente della Polizia Penitenziaria era imputato di non aver controllato o posto in essere azioni che potessero impedire al fuggitivo di arrivare fin sotto la recinzione.

Per Paja (in carcere in Albania per triplice omicidio) è stata decretata la prescrizione, mentre per gli altri imputati l’assoluzione.

giornaledellumbria.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE UMBRIA
Statistiche carceri Regione Umbria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

3 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

7 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

8 Riordino vuol dire mettere ordine

9 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

10 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria