Giugno 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Giugno 2017  
  Archivio riviste    
Evasione a colpi d’arma da fuoco: Mimmo Cutrì patteggia un anno

Polizia Penitenziaria - Evasione a colpi d’arma da fuoco: Mimmo Cutrì patteggia un anno


Notizia del 07/12/2014 - MILANO
Letto (1887 volte)
 Stampa questo articolo


 Evasione.Domenico Cutrì, 32 anni, di Inveruno, l’11 dicembre sarà di nuovo in un’aula di giustizia. Il sostituto procuratore di Busto Arsizio, Raffaella Zappatini, ha accettato la proposta di patteggiamento avanzata dal difensore Roberto Grittini per un anno di reclusione. A decidere sarà il gup Patrizia Nobile. Per Cutrì, detenuto nel carcere di Opera, è caduta l’accusa più pesante: quella di avere partecipato alla progettazione del blitz del 3 febbraio scorso, davanti al tribunale di Gallarate.

 

Il fratello minore Antonino, che guidava il commando, riuscì a sottrarre Domenico agli agenti della Polizia Penitenziaria che lo scortavano, ma cadde sotto i colpi del fuoco amico. Era stato Nino, da sempre dominato, quasi ossessionato dall’idea di liberare il fratello ergastolano, a ideare il piano, a studiarlo con gli amici. Cutrì deve rispondere di evasione, lesioni e porto abusivo d’arma rubata. Le ultime due imputazioni riportano alla notte del 9 febbraio quando Mimmo Cutrì e un compagno, dopo sei giorni di serrata caccia all’uomo, vennero scoperti dai Ros dei carabinieri e dai Gico della Finanza in una casa in costruzione, in via Villoresi a Inveruno. L’evaso aveva con sé una 357 Magnum.

 

Mentre gli uomini dei reparti speciali lo conducevano verso l’uscita, Cutrì diede uno strattone facendo cadere dalle scale uno dei militari e provocandogli alcune contusioni. Il pubblico ministero Zappatini ha chiuso le indagini (quindici faldoni e circa 1.500 pagine di atti) e si appresta a chiedere il rinvio a giudizio per tutti i componenti della batteria.

All'inizio di aprile la Corte di Cassazione ha annullato la condanna all’ergastolo di Domenico Cutrì per l’omicidio del diciannovenne barista polacco Lukasz Kobrzenicki, ucciso a Trecate nel giugno del 2006. Il processo è stato rinviato alla Corte d’Assise d’appello di Torino. Una quindicina di giorni prima, Cutrì , davanti al pm Zappatini, aveva ammesso per la prima volta di essere stato lui a sparare al barista e non Manuel Martelli, condannato a 16 anni in abbreviato. Aveva escluso il movente passionale, non era vero che l’ucciso gli insidiasse la ragazza. Il barista andava invece punito per degli sgarri che aveva compiuto nei confronti di Martelli, legati al sottobosco della droga. «Ma non volevo ucciderlo», aveva specificato Mimmo Cutrì.

 

ilgiorno

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Bambino di 5 anni muore in piscina: il papà è un Agente della Polizia Penitenziaria

2 Una procura massonica guidata all''epoca da Giovanni Tinebra: lo sfogo di Fiammetta Borsellino

3 Ecco come Carabinieri e Polizia Penitenziaria hanno riacciuffato i tre evasi dal carcere di Barcellona PG

4 Agente di Polizia Penitenziaria e arbitro per i detenuti AS: nuovo posto di servizio nel carcere di Terni

5 Detenuti protestano in nome di Allah: frattura al braccio per un Agente e altri Poliziotti penitenziari feriti nel carcere di Verona

6 Tragedia sfiorata: Poliziotto penitenziario trasferito in ospedale in codice rosso. Ferito in una rissa tra detenuti nel carcere di Porto Azzurro

7 Santi Consolo totalmente inadeguato al suo ruolo e carceri fuori controllo: conferenza stampa al Senato

8 Matrimonio tra Poliziotta penitenziaria e detenuto: lei lo aiutò ad evadere dal carcere svizzero

9 Uccise anche il Generale Dalla Chiesa: ora Antonino Madonia vuole lo sconto di pena per trattamento inumano in carcere e la Cassazione la ritiene una legittima richiesta

10 Nostro fratello Mormile ucciso dall''accordo tra DAP e servizi segreti: testimone di colloqui tra Stato e boss mafiosi nel carcere di Parma


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Perché tanta attenzione all’USPEV e nessuna considerazione per NIC e GOM?

2 Adesso che è legge il reato di "tortura" sicuramente abbiamo risolto il problema ... quindi se facciamo una legge contro l''imbecillità la debelliamo dal Paese?

3 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta uno degli evasi di Barcellona P.G.

4 Riordino delle carriere: le tabelle e tutto quello che c’è da sapere

5 Altro successo del NIC: presi tutti gli evasi di Barcellona PG

6 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta i favoreggiatori dell''evasione di Rebibbia

7 Le discutibili relazioni tra Dap, Radicali e Associazioni di Volontariato denuciate dal Senatore Di Maggio

8 Lettera aperta di Capece a Rita Bernardini

9 Il malessere del Corpo in una lettera a un quotidiano di Alessandria

10 Fiamme Azzurre, nuova stagione olimpica e nuova location per la preparazione di Anna Cappellini e Luca Lanotte