Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Evasione Cutrì, i Ris indagano anche sugli Agenti per accertare chi ha sparato al fratello

Polizia Penitenziaria - Evasione Cutrì, i Ris indagano anche sugli Agenti per accertare chi ha sparato al fratello


Notizia del 15/02/2014 - VARESE
Letto (3294 volte)
 Stampa questo articolo


Archiviata la pratica della cattura dell’ergastolano Domenico Cutrì, la parola passa ora ai carabinieri del Ris di Parma, che hanno il difficile compito di fare chiarezza sulla dinamica della sparatoria di lunedì 3 febbraio davanti al Tribunale di Gallarate. Gli esami balistici affidati alla sezione dell’Arma specializzata nelle investigazioni scientifiche serviranno in particolare per stabilire se il fratello dell’ergastolano, Antonino Cutrì, morto nella sparatoria, sia rimasto vittima di «fuoco amico» oppure dei colpi esplosi dagli agenti della Polizia Penitenziaria per bloccare la fuga del commando.

Una dinamica sulla quale ancora incombe un grosso punto interrogativo. L’autopsia eseguita nei giorni scorsi dal medico legale infatti non ha confermato l’ipotesi, presa in considerazione subito dopo l’episodio, che Antonino sia stato colpito inavvertitamente dai suoi stessi complici nelle fasi concitate del blitz. Unico punto certo, il fatto che da entrambe le parti nella violenta sparatoria sono stati esplosi almeno trenta colpi di pistola. Gli esami affidati al Ris sono fondamentali proprio ai fini delle indagini preliminari, per stabilire chi si troverà a dover rispondere della morte di Nino Cutrì. Per ora sono indagati per omicidio volontario Domenico Cutrì e tutti i sette presunti membri del commando, compresi Daniele Cutrì e Carlotta Di Lauro, rispettivamente fratello minore e fidanzata della vittima.

Un passaggio tecnico ai fini dell’autopsia, che ha consentito loro di nominare un consulente di parte proprio nell’ipotesi di una morte dovuta a «fuoco amico». Tutti i membri del commando restano in carcere. Da domenica scorsa, giorno dell’arresto, Domenico Cutrì è detenuto in isolamento nel carcere di Opera. Nei suoi confronti sono state disposte misure di massima sicurezza, per prevenire eventuali tentativi di evasione. Intanto per la famiglia Cutrì è il momento del lutto per la morte di Antonino. Dopo i funerali celebrati giovedì il suo corpo è stato sepolto nel cimitero di Inveruno. Il 30enne è morto per un proiettile che lo ha colpito alla base del collo, ma non è ancora chiaro chi abbia premuto il grilletto.

ll Giorno

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 E'' stato ritrovato il Poliziotto penitenziario scomparso venerdì

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Giuseppe Simeone, sostituto commissario al Dap, 59 anni, stroncato da un infarto

4 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Diventa anche tu Capo del DAP!

7 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum