Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Evasione dal carcere di Lecce: Triglietta sarà giudicato con il rito abbreviato il 17 maggio

Polizia Penitenziaria - Evasione dal carcere di Lecce: Triglietta sarà giudicato con il rito abbreviato il 17 maggio


Notizia del 20/04/2016 - LECCE
Letto (1097 volte)
 Stampa questo articolo


L'atteso processo con il rito abbreviato per l'evasione dal carcere a carico di Fabio Perrone, soprannominato "Triglietta", si terrà il 17 maggio. La prima udienza si sarebbe dovuta svolgere il 19 aprile, ma in seguito all'accoglimento di una richiesta del legale di Perrone, il gup Carlo Cazzella ha rinviato il processo.

 

L'avvocato Ladislao Massari aveva comunicato di essere impossibilitato a partecipare al processo, poiché impegnato a Roma presso la Corte di Cassazione. L'istanza era sta già presentata già qualche giorno fa, presso la segreteria del giudice, per non ingolfare la macchina organizzativa del carcere. Essa prevede un notevole dispiegamento di forze dell'ordine per la traduzione dal penitenziario di Catanzaro, all'aula bunker di Borgo San Nicola. "Triglietta" risponde dei reati di evasione e detenzione di arma da fuoco.

 

Il 42enne durante l'udienza di convalida dell'arresto, innanzi al gip Vincenzo Brancato, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il giudice, l'11 gennaio, ha poi convalidato l'arresto di Perrone. Il suo legale ha eccepito su questa decisione del giudice, ritenendo nullo l'atto, poiché la procura generale non avrebbe comunicato nell'immediatezza, l'avvenuto arresto del suo assistito. Il gip aveva anche disposto la misura cautelare del carcere. Successivamente, il pubblico ministero Stefania Mininni ha chiesto il giudizio immediato (senza udienza preliminare) per Fabio Perrone.

 

Triglietta fuggì durante un accertamento medico presso il "Vito Fazzi", il 6 novembre 2015, per essere poi riacciuffato nel suo paese natale, Trepuzzi  Durante la latitanza, "Triglietta" si è avvalso della copertura e dell'aiuto concreto di una vasta rete di fiancheggiatori, tra cui Stefano Renna, 32enne gestore di un bar proprietario dell'appartamento di via 2 giugno  dove Perrone venne arrestato all'alba del 9 gennaio 2016.

 

Renna, accusato di favoreggiamento e detenzione illegale di armi e munizioni da guerra, chiederà il patteggiamento innanzi al giudice delle indagini preliminari. Infatti, il suo difensore, l'avvocato Luigi Rella ha "concordato" la pena di 3 anni e 6 mesi con il pubblico ministero Mininni. Il patteggiamento verrà discusso sempre in data 17 maggio (giorno in cui si terrà l'abbreviato di Perrone), quando il gup Cazzella stabilirà se ritenete "congrua" la richiesta. 

 

Leccenews24

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

4 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

5 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

6 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

7 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

8 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

9 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

10 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Dal servizio di sentinella al sistema di videosorveglianza. Ma la tecnologia, da sola, non basta