Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Evasione dall'ospedale: evade un detenuto operato al cuore

Polizia Penitenziaria - Evasione dall'ospedale: evade un detenuto operato al cuore


Notizia del 27/03/2013 - PISA
Letto (2091 volte)
 Stampa questo articolo


Ennesima evasione di un detenuto ricoverato per un intervento al cuore. L'evasione è stata facilitata dal controllo saltuario del detenuto che ha colto l'occasione per tagliare la corda. (ndr)

Un detenuto tunisino di 45 anni, ristretto nel carcere di Pisa e imputato per reati connessi allo spaccio di droga, e' evaso dall'Ospedale di Massa dove era stato ricoverato per un intervento al cuore. Era sottoposto a controlli saltuari da parte della Polizia Penitenziaria che oggi, all'ora di pranzo, non lo ha trovato nel suo letto.

Ne da' notizia Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe.
''L'interesse primario ora e' partecipare attivamente alle ricerche in collaborazione con le altre Forze di Polizia per catturare il fuggitivo, ma questo episodio conferma ancora una volta le criticita' del sistema carcere. La coppia di dirigenti a capo dell'amministrazione penitenziaria Tamburino e Pagano, con la scellerata intenzione di introdurre una vigilanza attenuata nelle carceri italiane scendendo a patti con i detenuti, ha ottenuto il solo risultato di raggiungere il record di evasioni e tentate evasioni''. "Mi sembra del tutto evidente che l'Amministrazione e la Polizia Penitenziaria pagano un pesante scotto per le incapacita' gestionali di chi dirige il Dap.

In poche settimane abbiamo contato le evasioni, tentate evasioni, aggressioni, ferimenti. Ed e' sconcertante pensare che il Dap ed il ministro della Giustizia, incapaci in oltre un anno di attivita' di realizzare una vera ed efficace riforma penitenziaria, pensino di continuare a ''mettere una pezza'' quando quello che serve e' una riforma organica del sistema''. ''Le colpe di tutto quel che succede sono ben precise - prosegue il sindacalista - sono di chi fino a pochi giorni fa ha parlato di rivoluzione penitenziaria mentre in realta' il sistema cadeva drammaticamente a pezzi.

Oggi ci sono in carcere 67mila detenuti a fronte di circa 42mila posti letto, il numero piu' alto mai registrato nella storia dell'Italia: il 40% sono in attesa di un giudizio definitivo. Bisognerebbe dunque percorrere la strada dei circuiti penitenziari differenziati: ma altrettanto necessaria e' una concreta riforma del sistema penale - sostanziale e processuale - che renda piu' veloci i tempi della giustizia.''

fonte: Adnkronos 

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario