Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Evasione detenuto da Asti: si dimette il cappellano del carcere

Notizia del 11/11/2011 - ASTI

Evasione detenuto da Asti: si dimette il cappellano del carcere

letto 2469 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

 A seguito dell'evasione del rapinatore Max Leitner, il carcere di Asti ha «invitato» gentilmente don Giuseppe Bussolino a dimettersi da cappellano dell'istituto penitenziario. Il sacerdote, dunque, ha lasciato il suo posto. E' indagato per procurata evasione. «Il carcere si è messo in contatto con la Curia di Asti - spiega don Giuseppe Bussolino -. Hanno chiesto le mie dimissioni, che sono dunque arrivate. Ma non mi dispiace. Va bene così». 

Il sacerdote sembra essere tranquillo, pur rischiando dai sei mesi ai cinque anni di carcere per procurata evasione. Il noto rapinatore di Elvas, infatti, era stato affidato all'oramai ex cappellano del carcere piemontese. Gli inquirenti si chiedono ancora adesso, come mai il sacerdote non abbia dato l'allarme prima. Don Giuseppe Bussolino ha atteso due giorni prima di dire alla polizia penitenziaria di avere accompagnato Max Leitner a Naz Sciaves, pur sapendo che era vietato al detenuto lasciare Asti. 

Per questo motivo, alla fine, la direzione del carcere ha deciso di far intervenire la Curia, affinché il sacerdote si dimettesse: «E' un forte segnale quello che vogliono lanciare - prosegue don Giuseppe Bussolino -. Ma ho scritto una lettera che ora è in mano al mio avvocato. Decideremo se farla pubblicare o meno. Cosa contiene? La mia presa di posizione l'intera vicenda». L'ex cappellano del carcere di Asti ha deciso di passare all'attacco: «Parliamoci chiaro: non sono l'unico responsabile di tutta questa storia - sbotta don Giuseppe Bussolino - Non puoi reintegrare nella società un detenuto, che risulta essere pericoloso. E soprattutto: perché mi è stato affidato? 

Come facevo io a sapere che Leitner poteva fuggire da un momento all'altro? Per questo motivo ho deciso di scrivere una lettera che verrà inoltre consegnata alle forze dell'ordine. Sono stato già sentito diverse volte dalla polizia penitenziaria di Asti, dai carabinieri altoatesini. Ma nessuno sembra prendere in considerazione che non sono stato io a concedere così tanti permessi al rapinatore altoatesino». 

La posizione del sacerdote non è delle migliori: don Giuseppe Bussolino, infatti, è stato ripreso dalle telecamere di un istituto bancario mentre cambiava dei dollari in euro. Secondo gli inquirenti il denaro è stato poi consegnato a Max Leitner. Non solo: il giorno del rientro del rapinatore, il cappellano aveva solo detto di non averlo visto rientrare. Poi, dopo essere stato sottoposto ad un lungo interrogatorio, è crollato e ha dapprima ammesso di averlo portato in Trentino, poi in Alto Adige.

http://altoadige.gelocal.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Dimezzata la Banda musicale della Polizia Penitenziaria: lo prevederebbe decreto collegato alla manovra finanziaria

2 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

3 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

4 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

5 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

6 La fidanzata: porti la divisa in modo indegno. Poliziotto penitenziario consegnava telefoni e droga in carcere a Bologna

7 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

8 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

9 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

10 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

2 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

3 Congedo programmato e malattia

4 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

5 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

6 Cacciati dalla sede centrale torneranno a lavorare in periferia, ma nel frattempo ...

7 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

8 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

9 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?

10 I richiami e le ipocrisie dell’Europa sulle carceri italiane