Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
Evasione Pisa: Provveditore Giuffrida "mancano i soldi per la manutenzione dell'allarme"

Notizia del 09/01/2012 - PISA

Evasione Pisa: Provveditore Giuffrida "mancano i soldi per la manutenzione dell'allarme"

letto 1730 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi
Mancano i soldi per la manutenzione del sistema d'allarme anti scavacalmento del carcere di Pisa che non ha funzionato in occasione dell'evasione dei due detenuti. A rivelarlo, gettando così ulteriore benzina sul fuoco nel panorama delle carceri italiane, è il provveditore regionale dell'amministrazione penitenziaria, Maria Pia Giuffrida, dopo un sopralluogo dentro il Don Bosco in seguito all'evasione di due detenuti dal centro clinico, uno dei quali è caduto durante la fuga ed è stato subito bloccato.

"La condizione di Pisa - ha sottolineato - non è molto diversa da altri istituti toscani, così come sono note le difficoltà finanziarie in cui versa l'amministrazione penitenziaria che andrà peggiorando anche nei prossimi anni visto che le risorse a nostra disposizione saranno sempre meno". Infine, Giuffrida ha confermato che i due detenuti hanno tentato la fuga "praticando un buco nel muro della cella, attraverso il quale sono usciti all'esterno e da qui hanno scavalcato il muro di recinzione: uno di loro è caduto ed è rimasto a terra con le gambe fratturate, mentre l'altro è riuscito a fuggire".

"L'evasione dei due detenuti dal carcere di Pisa dimostra che nulla è cambiato dall'ultima clamorosa evasione del luglio 2010". Lo afferma in una nota la consigliera regionale e comunale, a Pisa, dell'Idv, Maria Luisa Chincarini, commentando l'evasione avvenuta nella casa circondariale pisana. "In quell'occasione - aggiunge - presentai un'interrogazione urgente in Consiglio regionale per far luce sulla vicenda e per chiedere alla giunta di attivarsi presso il Governo per rimediare alla situazione di collasso della struttura pisana. Venne fuori che i monitor per la sicurezza non funzionavano. Se neanche oggi i monitor e i sistemi antiscavalcamento erano funzionanti, c'é da chiedersi veramente a cosa serva una struttura penitenziaria in cui non si hanno i soldi neanche per attivare i principali sistemi di sicurezza".

Infine, Chincarini sottolinea che "le condizioni in cui versa il Don Bosco sono fatiscenti: si tratta di una struttura sull'orlo del collasso, che ospita tre volte il numero di reclusi per cui era stato concepito". "Il numero degli agenti di polizia penitenziaria - conclude la consigliera regionale dipietrista - a fronte della triplicazione dei detenuti, si è dimezzato diversi anni fa, tanto che si trovano in una situazione di perenne emergenza. I turni spesso prevedono che un agente debba controllare, da solo, contemporaneamente tre piani diversi della struttura, con tutto ciò che questo comporta in termini di stress lavorativo e di garanzie per la sicurezza del penitenziario. Chiediamo che venga fatta luce al più presto su questa vicenda e si individuino le responsabilità ad ogni livello, senza puntare il dito contro l'agente che era in servizio, che, da solo non poteva far fronte a un'emergenza che è diventata la normalità".
 
Ansa
STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

2 Polizia Penitenziaria di Palermo consegna doni e giocattoli per i bambini con malattie metaboliche e rare

3 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

4 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

5 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

6 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

7 Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone

8 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

9 Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento

10 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

5 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

6 La sentenza Torreggiani (o meglio la sua sciagurata applicazione) ha distrutto le carceri italiane

7 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

8 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

9 Operazione Onda Blu: NIC Polizia Penitenziaria arresta a Crotone due evasi da Voghera

10 La Stampa: la radicalizzazione nelle carceri italiane passa attraverso telefonini, sopravvitto e preghiera