Aprile 2020
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2020  
  Archivio riviste    
Evasione Regina Coeli, Sappe: "responsabilità si cerchino in alto, non tollereremo capri espiatori"

Notizia del 14/01/2012 - ROMA

Evasione Regina Coeli, Sappe: "responsabilità si cerchino in alto, non tollereremo capri espiatori"

letto 2694 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

"La situazione insostenibile, il personale penitenziario e' allo stremo, solo la politica continua a nascondere la testa sotto la sabbia e ancora una volta fa tanta demagogia e pochi fatti". Lo dichiara all'Adnkronos Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe), commentando l'evasione di due detenuti dal carcere di Regina Coeli.

"L'organico di polizia penitenziaria - prosegue Capece - e' sotto di 7500 unita'. Le responsabilita' vanno cercate in alto, si faccia un' indagine seria, se qualcuno e' negligentemente venuto meno al proprio doveri paghi, ma deve essere chiaro che non tolleriamo la ricerca di capri espiatori". Adnkronos

 

Quella da Regina Coeli e' stata un'evasione annunciata Roma, 14 GEN (il Velino/AGV) - "Quella dal carcere romano di Regina Coeli e' una evasione annunciata con diversi responsabili. Mi riferisco a tutti coloro, a cominciare dai politici di ogni colore, che nulla hanno fatto per porre rimedio alle molte criticita' penitenziarie del carcere di Trastevere. Non solo: questa evasione arriva a pochi giorni da quella di Pisa. Servira' a potenziare i sistemi di antiscavalcamento dei penitenziari, spesso fuori uso, e a ripensare davvero il sistema?".

A chiederlo e' il segretario generale del Sappe, Donato Capece. Aggiunge Giovanni Passaro, segretario provinciale di Roma del Sindacato autonomo polizia penitenziaria (il piu' rappresentativo della categoria con oltre 12mila iscritti), che da diverso tempo ha denunciato la cronica carenza d'organico del Corpo di polizia penitenziaria della struttura capitolina: "La sicurezza dell'istituto penitenziario e' inesistente, durante il turno notturno sono in media impiegati 20 poliziotti per assicurare la sicurezza di oltre 1.100 detenuti. In teoria, i detenuti potrebbero evadere dalla porta principale.

Per queste ragioni, la segreteria provinciale del Sappe lancia un grido d'allarme, alle piu' alte autorita' dello Stato e all'amministrazione penitenziaria, affinche' un immediato ed incisivo intervento ripristini le garanzie minime per il rispetto dei dettami costituzionali. I cittadini devono avere cognizione - conclude Passaro - in quali precarie condizioni di lavoro quotidianamente le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria, per altro sotto organico in una struttura fatiscente, assicurano l'esecuzione dei provvedimenti restrittivi della liberta' personale". www.ilvelino.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Sospeso lo stipendio a Sissy Trovato. La rabbia del padre: Le istituzioni l’hanno lasciata sola

2 Nuovi sconti per gli appartenenti alle Forze Armate e agli operatori della Giustizia L''iniziativa rivolta a 500 mila persone consente di risparmiare fino a tremila euro l''anno

3 Stipendi comparto Difesa e Forze dell''Ordine, arretrati a maggio, ecco le cifre

4 Riforma Carceri: Orlando getta la spugna

5 Detenuto scatenato a Santa Bona: feriti cinque agenti di Polizia Penitenziaria

6 I Carabinieri Nas alla Dozza. Mensa della penitenziaria nel mirino

7 I giudici litigano tra loro, 28 boss e affiliati escono dal carcere

8 Alfonso Sabella: Ho pensato al suicidio. Condannato a morte dallo Stato

9 Caso Cucchi, carabiniere accusa colleghi: "Dopo botte scaricarono su penitenziaria"

10 Evaso detenuto di Opera, rischio terrorismo islamico. Ricercato in tutta Italia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Lavoro di Stato

3 Fermate il mal di vivere dei poliziotti penitenziari!

4 Dopo aver depotenziato il regime detentivo, ora si vogliono metter fuori altri detenuti

5 La festa per ricordare che cos’era la Festa del Corpo. Santa Rita della Rosa nel Pugno al posto di San Basilide?

6 Ma la mobilità dei direttori quando la fanno?

7 Poliziotto penitenziario condannato a tre anni di reclusione per stalking: minacciava un collega, la moglie e i figli

8 Il Ministro Orlando dice che la situazione delle carceri è sotto controllo. Non ha dati aggiornati o non vuole spaventare gli italiani?

9 Sorveglianza dinamica …. quando al Dap si rifanno il maquillage senza trucco e parrucco

10 Sindacalismo e Agenti di Custodia. Un’occasione per conoscere la nostra storia (*)