Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Ex Agente di Polizia Penitenziaria vive da tre anni in strada

Polizia Penitenziaria - Ex Agente di Polizia Penitenziaria vive da tre anni in strada


Notizia del 31/01/2014 - RIMINI
Letto (4950 volte)
 Stampa questo articolo


Franco, 48 anni, ex appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria destituita dal servizio per ragioni disciplinari, da tre anni vive in una tenda nascosta in un cespuglio in un parco del centro di Rimini.

 
Come racconta, dopo la perdita del suo lavoro, ha fatto un po’ di tutto, ma da tre anni non riesce più a trovarne, e non riuscendo a pagare l’affitto dell’appartamento, ha preferito andarsene prima di subire la vergogna dello sfratto. “Ho fatto l’operaio, l’inserviente, lo stagionale l’ultima volta nell’estate 2011 a Milano Marittima, e mille lavori diversi”. Non vuole rivelare il proprio cognome, ma si lascia fotografare.
 
Franco è nato a Genova ed è stato cresciuto da una famiglia adottiva; ha vissuto con la madre a Santarcangelo per 38 anni, fino a quando la madre è mancata. “Non sono un clochard,  non ho mai chiesto l’elemosina. Qualche volta sono andato alla mensa della Caritas, ma non ci vado volentieri. A volte incontro ex carcerati che ho conosciuto quando lavoravo come agente”. Ma come si mantiene senza avere introiti? “All’inizio mi hanno aiutato gli amici poi con il passare del tempo le cose si sono fatte più difficili. Ma ho trovato anche comprensione.
 
Ho subìto un controllo del Corpo forestale, me ne sono andato dal mio rifugio precedente, spostandomi poco lontano”. Nella sua tenda non c’è acqua potabile, né gas; unica cosa un fornellino. “Mi arrangio, ma d’inverno è dura, soprattutto quando ci si ammala e le medicine necessarie non le passa la mutua. Ho subito anche un furto”. Franco non ha chiesto un alloggio popolare: “Tanto li danno agli stranieri, e poi sono sano, non ho malattie né figli a carico, non me lo trovano”. Il Comune, sollecitato dal consigliere Pazzaglia, gli aveva proposto tre mesi di alloggio nell’albergo sociale. “Ho rifiutato: devi rientrare alle 23, non puoi fumare né scaldarti un caffé, non fa per me. So che il lavoro è una chimera per tanti, ma io sono disposto a qualunque mansione. 
 
Fonte: www.ilrestodelcarlino.it
STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

2 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

3 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

4 La fidanzata: porti la divisa in modo indegno. Poliziotto penitenziario consegnava telefoni e droga in carcere a Bologna

5 Agente penitenziario arrestato per intralcio alla giustizia e falso nel carcere di Milano San Vittore Francesco Di Cataldo

6 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

7 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

8 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

9 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

10 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

2 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

3 Il Messaggero: stanziati fondi per rinnovo contratto polizia, dovrebbero essere circa 100 euro a regime

4 Congedo programmato e malattia

5 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

6 Cacciati dalla sede centrale torneranno a lavorare in periferia, ma nel frattempo ...

7 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

8 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

9 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

10 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?