Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Ex NAR Belsito tenta la fuga da Secodigliano, ma i Poliziotti penitenziari lo stavano guardando in diretta tv

Polizia Penitenziaria - Ex NAR Belsito tenta la fuga da Secodigliano, ma i Poliziotti penitenziari lo stavano guardando in diretta tv


Notizia del 09/02/2016 - NAPOLI
Letto (4929 volte)
 Stampa questo articolo


Come in un film. Ha tentato la fuga dal carcere con le lenzuola annodate Pasquale Belsito, anni 53, ex-militante dei Nuclei Armati Rivoluzionari in cella da quindici anni, da quando, nell’estate del 2001, fu arrestato a Madrid. L’ex-Nar, che era recluso nel carcere di Secondigliano, ha cercato di fuggire con una corda, ma è stato bloccato dagli agenti della Polizia Penitenziaria del carcere campano.

Secondo la ricostruzione fatta dagli agenti, Belsito ha arrotolato una corda rudimentale stretta intorno alenzuola e strofinacci e si è calato dalla finestra, all’ora di pranzo, quando, in genere, i viali del carcere sono semi deserti.

La fune di fortuna ha retto ed il cinquantatreenne è riuscito a calarsi in un cortile interno al complesso penitenziario senza tuttavia rendersi conto che gli agenti stavano seguendo in diretta il suo tentativo di fuga e lo hanno bloccato sequestrando, poi, la corda e le lenzuola usate per la fuga.

Ora Belsito è recluso in isolamento, in attesa che, nelle prossime ore, si riunisca il consiglio di disciplina dell’istituto penitenziario di Secondigliano che esaminerà la vicenda per valutare eventuali provvedimenti da adottare.

Non è la prima vola che Belsito fugge in maniera così rocambolesca. Militante nel quartiere romano dellaBalduina insieme, fra gli altri, al pentito Walter Sordi, organizza una serie di rapine. Raggiunto da un ordine di cattura per la strage di Bologna, Belsito fugge in Libano per arruolarsi nella Falange Maronita. Fermato all’aeroporto di Beirut si sottrae all’arresto proprio fuggendo da una finestra.

Entrerà nelle file dei Nar proprio al suo rientro in Italia ricominciando con il ciclo delle rapine e, secondo l’accusa, sarà proprio lui a uccidere Luca Perucci, militante di Terza posizione considerato, dai Nar, un traditore. Belsito si troverà inoltre coinvolto nella sparatoria con la Polizia Stradale sulla Flaminia, all’altezza del Labaro, dove morirà Alessandro Alibrandi. Proprio per vendicare Alibrandi, il giorno dopo Belsito, assieme a Ciro Lai, sparerà in piazzale Ostiense, a Roma, a due carabinieri uno dei quali, Romano Radicimorì per le ferite riportate. Fuggito, Belsito sarà arrestato vent’anni dopo, nel 2001 a Madrid.

secoloditalia.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

8 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

9 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico