Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Ex NAR Belsito tenta la fuga da Secodigliano, ma i Poliziotti penitenziari lo stavano guardando in diretta tv

Polizia Penitenziaria - Ex NAR Belsito tenta la fuga da Secodigliano, ma i Poliziotti penitenziari lo stavano guardando in diretta tv


Notizia del 09/02/2016 - NAPOLI
Letto (3924 volte)
 Stampa questo articolo


Come in un film. Ha tentato la fuga dal carcere con le lenzuola annodate Pasquale Belsito, anni 53, ex-militante dei Nuclei Armati Rivoluzionari in cella da quindici anni, da quando, nell’estate del 2001, fu arrestato a Madrid. L’ex-Nar, che era recluso nel carcere di Secondigliano, ha cercato di fuggire con una corda, ma è stato bloccato dagli agenti della Polizia Penitenziaria del carcere campano.

Secondo la ricostruzione fatta dagli agenti, Belsito ha arrotolato una corda rudimentale stretta intorno alenzuola e strofinacci e si è calato dalla finestra, all’ora di pranzo, quando, in genere, i viali del carcere sono semi deserti.

La fune di fortuna ha retto ed il cinquantatreenne è riuscito a calarsi in un cortile interno al complesso penitenziario senza tuttavia rendersi conto che gli agenti stavano seguendo in diretta il suo tentativo di fuga e lo hanno bloccato sequestrando, poi, la corda e le lenzuola usate per la fuga.

Ora Belsito è recluso in isolamento, in attesa che, nelle prossime ore, si riunisca il consiglio di disciplina dell’istituto penitenziario di Secondigliano che esaminerà la vicenda per valutare eventuali provvedimenti da adottare.

Non è la prima vola che Belsito fugge in maniera così rocambolesca. Militante nel quartiere romano dellaBalduina insieme, fra gli altri, al pentito Walter Sordi, organizza una serie di rapine. Raggiunto da un ordine di cattura per la strage di Bologna, Belsito fugge in Libano per arruolarsi nella Falange Maronita. Fermato all’aeroporto di Beirut si sottrae all’arresto proprio fuggendo da una finestra.

Entrerà nelle file dei Nar proprio al suo rientro in Italia ricominciando con il ciclo delle rapine e, secondo l’accusa, sarà proprio lui a uccidere Luca Perucci, militante di Terza posizione considerato, dai Nar, un traditore. Belsito si troverà inoltre coinvolto nella sparatoria con la Polizia Stradale sulla Flaminia, all’altezza del Labaro, dove morirà Alessandro Alibrandi. Proprio per vendicare Alibrandi, il giorno dopo Belsito, assieme a Ciro Lai, sparerà in piazzale Ostiense, a Roma, a due carabinieri uno dei quali, Romano Radicimorì per le ferite riportate. Fuggito, Belsito sarà arrestato vent’anni dopo, nel 2001 a Madrid.

secoloditalia.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa