Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Ex poliziotto arrestato per favoreggiamento a Salerno: parziali ammissioni nel carcere militare

Polizia Penitenziaria - Ex poliziotto arrestato per favoreggiamento a Salerno: parziali ammissioni nel carcere militare


Notizia del 02/03/2014 - SALERNO
Letto (3720 volte)
 Stampa questo articolo


"Qualche piccolo favore magari sì, ma nessuna complicità nelle estorsioni". L'ex sovrintendente di Polizia Penitenziaria, il cavese G. A. ora in pensione, nega di avere aiutato gli uomini del clan De Feo a gestire dal carcere un giro di estorsioni a imprenditori dei Picentini e della Piana del Sele. Difeso dall'avvocato Roberto Lanzi, ha risposto alle domande del giudice delle indagini preliminari nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, dove è rinchiuso dall'alba di martedì.

Nella sua ricostruzione di quanto accadeva nelle celle di Fuorni ha fatto parziali ammissioni, parlando di piccoli favori per rendere più agevole le condizioni di qualche detenuto, ma ha negato di aver mai fatto uscire dal carcere lettere estorsive e di aver fatto le telefonate di cui si parla nell'ordinanza di custodia cautelare.

"Non sono stato io" ha detto al giudice che lo ha interrogato su rogatoria del gip salernitano Vincenzo Di Florio. Ma non avrebbe fatto nomi di possibili sospetti. Nei prossimi giorni presenterà richiesta di revoca della misura cautelare, come annunciano anche gli altri arrestati (alcuni già in carcere per altri reati). Ieri hanno deciso di restare in silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere, sia Antonio De Feo e Giuseppe Capo, entrambi residenti a Perito e ritenuti i leader del sodalizio criminale, che Felice Carraturo di Pontecagnano, Michele Oscar Cafarelli di Battipaglia e Leonilda Curti, di Castel Volturno (la compagna di Capo).

Sarà invece ascoltata il 6 marzo Anna Iuliano di Pontecagnano, l'unica degli arrestati ad essere ai domiciliari. L'indagine, coordinata dai sostituti procuratori Rocco Alfano e Rosa Volpe, ha avuto inizio dal ritrovamento di due telefoni cellulari nella cella di Raffaele Del Pizzo, che da quel momento ha iniziato a collaborare.

La Città di Salerno

Gestivano estorsioni dal carcere: ex Poliziotto penitenziario tra i sette arrestati

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Dimezzata la Banda musicale della Polizia Penitenziaria: lo prevederebbe decreto collegato alla manovra finanziaria

2 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

3 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

4 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

5 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

6 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

7 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

8 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

9 Detenuto tunisino accusa dieci Agenti penitenziari di lesioni a San Vittore. E'' in carcere per tentato omicidio e accusò altri Agenti di Velletri

10 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Esuberi personale di Polizia Penitenziaria, dubbi sulla gestione del DAP. Interrogazione parlamentare di Maurizio Gasparri

2 Carceri, mille leggi per un solo risultato: torna il sovraffollamento

3 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

4 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

5 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

6 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

7 E'' meglio scegliere a chi dare la colpa che cercare le cause del disastro penitenziario

8 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

9 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

10 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?