Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Ex poliziotto arrestato per favoreggiamento a Salerno: parziali ammissioni nel carcere militare

Polizia Penitenziaria - Ex poliziotto arrestato per favoreggiamento a Salerno: parziali ammissioni nel carcere militare


Notizia del 02/03/2014 - SALERNO
Letto (3390 volte)
 Stampa questo articolo


"Qualche piccolo favore magari sì, ma nessuna complicità nelle estorsioni". L'ex sovrintendente di Polizia Penitenziaria, il cavese G. A. ora in pensione, nega di avere aiutato gli uomini del clan De Feo a gestire dal carcere un giro di estorsioni a imprenditori dei Picentini e della Piana del Sele. Difeso dall'avvocato Roberto Lanzi, ha risposto alle domande del giudice delle indagini preliminari nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, dove è rinchiuso dall'alba di martedì.

Nella sua ricostruzione di quanto accadeva nelle celle di Fuorni ha fatto parziali ammissioni, parlando di piccoli favori per rendere più agevole le condizioni di qualche detenuto, ma ha negato di aver mai fatto uscire dal carcere lettere estorsive e di aver fatto le telefonate di cui si parla nell'ordinanza di custodia cautelare.

"Non sono stato io" ha detto al giudice che lo ha interrogato su rogatoria del gip salernitano Vincenzo Di Florio. Ma non avrebbe fatto nomi di possibili sospetti. Nei prossimi giorni presenterà richiesta di revoca della misura cautelare, come annunciano anche gli altri arrestati (alcuni già in carcere per altri reati). Ieri hanno deciso di restare in silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere, sia Antonio De Feo e Giuseppe Capo, entrambi residenti a Perito e ritenuti i leader del sodalizio criminale, che Felice Carraturo di Pontecagnano, Michele Oscar Cafarelli di Battipaglia e Leonilda Curti, di Castel Volturno (la compagna di Capo).

Sarà invece ascoltata il 6 marzo Anna Iuliano di Pontecagnano, l'unica degli arrestati ad essere ai domiciliari. L'indagine, coordinata dai sostituti procuratori Rocco Alfano e Rosa Volpe, ha avuto inizio dal ritrovamento di due telefoni cellulari nella cella di Raffaele Del Pizzo, che da quel momento ha iniziato a collaborare.

La Città di Salerno

Gestivano estorsioni dal carcere: ex Poliziotto penitenziario tra i sette arrestati

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale

9 Riordino: chi non vuole i vice questori della Polizia Penitenziaria?

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?