Settembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Settembre 2017  
  Archivio riviste    
Falsi certificati medici, sotto indagine decine di Agenti penitenziari del carcere di Padova

Polizia Penitenziaria - Falsi certificati medici, sotto indagine decine di Agenti penitenziari del carcere di Padova


Notizia del 17/03/2015 - PADOVA
Letto (5680 volte)
 Stampa questo articolo


Dopo il traffico di droga e cellulari si apre un nuovo filone d'inchiesta nella Casa di reclusione. Indagati una decina di agenti e quattro medici con perquisizioni negli studi.

Falsi certificati medici per stare a casa in malattia. Tra gli agenti penitenziari c'è chi ha fatto anche cento giorni di assenza in un anno. Sono una decina i poliziotti indagati, quattro sono i medici di base finiti sotto inchiesta. Il pubblico ministero Sergio Dini ha aperto un altro capitolo sulla casa di reclusione Due Palazzi di Padova.

Le ipotesi d'accusa sono di falso e truffa. Le perquisizioni sono avvenute venerdì. Gli investigatori della Squadra mobile, diretti dal Vicequestore Marco Calì, si sono presentati con l'ordine del sostituto Dini in quattro ambulatori medici cittadini. E hanno messo tutto sottosopra. Cercavano i riscontri, nei computer e sulla carta, dei certificati di malattia di una decina di agenti penitenziari.

E hanno trovato tutto. I presunti certificati medici falsi sono stati scoperti grazie alle indagini di questi ultimi mesi. Gli investigatori della Squadra mobile stanno portando alla luce al Due Palazzi una "catena di Sant'Antonio" di reati che vanno dallo spaccio di droga alla truffa. Una vergognosa "catena" che coinvolge decine e decine di agenti di Polizia Penitenziaria. E agli uomini della Mobile non sono sfuggiti i certificati medici in occasione delle festività, dei "ponti", dei periodi in cui uno manderebbe volentieri il lavoro a quel paese.

E poi il presunto falso e la presunta truffa non erano poi nascosti in modo accurato. Nel senso che alcuni agenti rimanevano assenti per malattia e il certificato medico lo portavano in un secondo momento. Oppure, nel certificato non c'era la firma del proprio medico di base, ma di un medico qualsiasi. Il "blitz" della Mobile dello scorso 8 luglio ha gettato un'ombra di vergogna sul carcere. Al Due Palazzi c'era un commercio di droga, di telefoni cellulari e di computer. Agenti e personaggi del crimine camorristico gestivano di comune accordo il traffico. Ma la droga girava anche tra gli agenti.

Il luogo per drogarsi era l'alloggio di servizio di uno dei poliziotti indagati. Ebbene, l'agente Paolo Giordano non ce l'ha fatta a vedere la fine dell'inchiesta e si è tolto la vita. La falsa rivolta del 22 gennaio scorso ha posto un altro punto di domanda sulla conduzione della casa di reclusione. No, non erano "soldati" dell'Isis i rivoltosi, ma romeni ubriachi. E la violenza è esplosa per un macerato di frutta prodotto di nascosto in una cella dove si distillava la grappa. Il "blitz" del 2014 non ha evidentemente stroncato i traffici all'interno della casa di reclusione.

Il 4 marzo scorso gli uomini della Mobile hanno arrestato altri due agenti, mentre altrettanti colleghi sono finti nel registro degli indagati con le accuse di corruzione e spaccio di stupefacenti. Secondo il pm Dini, i quattro rifornivano i detenuti di sim card, telefoni cellulari e droga. Anche dopo gli arresti di luglio la droga, le sim card e i telefoni cellulari hanno continuato ad entrare liberamente al Due Palazzi. Certo, fanno molto comodo ai detenuti della criminalità organizzata.

Il Gazzettino

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Quanto guadagna un poliziotto penitenziario?

2 Poliziotto penitenziario ferito alla testa da un detenuto: è in gravi condizioni

3 Ministro Orlando annuncia nuove assunzioni: 48 poliziotti in più nel 2017 e 57 come anticipo 2018

4 Condannato a tre anni e due mesi ex Agente penitenziario: vendeva droga e telefonini nel carcere di Aosta

5 Consegnava droga nel carcere di Brescia: arrestato Poliziotto penitenziario ora rinchiuso nel carcere militare

6 Pentito rivela: tutti i detenuti hanno un coltello nel carcere di Reggio Emila

7 DAP autorizza visite dei Radicali in 35 carceri per la prossima settimana

8 Detenuto autorizzato a lavorare all''esterno non rientra in carcere, il Garante: sono sorpresa

9 Invitati per un pranzo con Papa Francesco: due detenuti si danno alla fuga poco prima di arrivare

10 Al via il concorso per agenti di Polizia Penitenziaria: 197 posti disponibili


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Pasquale Di Lorenzo, Sovrintendente di Polizia Penitenziaria ucciso dalla mafia il 13 ottobre 1992

2 Dichiarazioni Andrea Orlando: caserme gratuite per la Polizia Penitenziaria e Decreto trasferimenti sedi extra moenia

3 Carceri, SAPPE: “Questo Governo toglie il pacco dono dell’Epifania ai poliziotti penitenziari per pagare l’aumento di stipendio dell’83% ai detenuti che lavorano: vergognoso!”

4 Gennaro De Angelis, Agente di Custodia ucciso dalla camorra il 15 ottobre 1982

5 Decreto Orlando sulla mobilità del personale: ma perchè il Ministro invece di perder tempo coi videomessaggi non istituisce la direzione generale del Corpo?

6 Il piano per azzerare la memoria della Polizia Penitenziaria con la scusa del decreto trasferimenti

7 In memoria di Francesco Di Maggio, Magistrato e Vice Capo DAP deceduto il 7 ottobre 1996

8 In memoria di Ignazio De Florio, Agente di Custodia ucciso in un agguato camorristico l''11 ottobre 1983

9 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei funzionari del Corpo e ispettori-funzionari. Ma i dirigenti penitenziari e gli altri funzionari civili, saranno contenti?

10 Dopo la circolare sul pacco dell''Ente Assistenza e Carità, i dubbi sulla nuova circolare: pagamenti vitto uniformi e armi