Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Fiamme Azzurre e Guardia Costiera Imperia per la finalissima dell'ottava edizione, sabato prossimo

Polizia Penitenziaria - Fiamme Azzurre e Guardia Costiera Imperia per la finalissima dell'ottava edizione, sabato prossimo


Notizia del 29/05/2014 - IMPERIA
Letto (1204 volte)
 Stampa questo articolo


La prima semifinale giocata ieri sera alle ore 20,00 sul sintetico di Pian di Poma tra Fiamme Azzurre Sanremo (maglia blu) e Polizia Penitenziaria Sanremo (maglia bianca), praticamente uno scontro tutto interno alla casa circondariale di Valle Armea, è stato vinta con il risultato di 3 -2 dagli atleti in casacca blu delle Fiamme Azzurre.

Questi ultimi subivano il primo gol degli avversari in maglia bianca realizzato da Arduini che riusciva a piazzare alle spalle dell’incolpevole portiere Cosenza un pallone rubato al difensore. Rabbiosa la reazione dei blu che, nel giro di pochi minuti, riuscivano a costruire tre grosse occasioni da rete di cui la prima sventata dal difensore Litto che si immolava su gran tiro dal limite di un avversario, e da due splendide parate del nr. 1 dei bianchi, decisivo l’intervento sul tiro di Codianni. Ancora un’occasione per le Fiamme Azzurre su calcio da fermo da fuori area di Vazzano che colpiva l’incrocio dei pali a portiere battuto.

Prima dello scadere del primo tempo la Penitenziaria Sanremo sfiorava il raddoppio con un bel tiro del nr. 10 Arduini. Stessa musica nel secondo tempo con i blu sempre all’offensiva. Questi, dopo aver mancato il pareggio in due occasioni con Funaro e Ponzo, incassavano la seconda rete su un “bolide” dalla distanza di Costantino. Immediata la reazione delle Fiamme Azzurre che grazie al loro capitano Cascone, riuscivano prima a ridurre lo svantaggio e successivamente ad azzerarlo con il gol di Maltempo su gran tiro da fuori.

Dopo una fase di gioco durante la quale le due formazioni, temendosi a vicenda, pensavano già ai supplementari, i bianchi prima sfioravano il vantaggio con un bel colpo di testa di Costantino, legno colpito a portiere battuto, poi come nella più classica delle partite “gol sbagliato, gol subito” subivano la rete nr. 3 ad opera di Ponzo al termine di una bella ripartenza. Numerosa, calorosa e rumorosa (grazie ai bongo ) la tifoseria della Polizia Penitenziaria presente sulla tribuna di Pian di Poma, che grazie anche alla conoscenza diretta di tutti i partecipanti contribuivano a creare un’atmosfera festosa.

Il secondo incontro della serata tra Guardia Costiera Imperia (maglia bianca) e Polizia/Carabinieri Ventimiglia (maglia blu), match decisivo per determinare l’altra finalista del torneo, terminava con il punteggio di -6-2.

La vittoria degli “angeli del mare” di Imperia giungeva al termine di una bella e corretta gara tra due formazioni di tutto rispetto. La sonora sconfitta per i campioni in carica è scaturita soprattutto dalla mancanza di cambi in panchina degli stessi. Infatti, il team interforze della città di confine, seppure sotto di due reti, la prima subita grazie ad una sfortunata uscita del portiere Meraviglia che consentiva la marcatura facile del bomber Attanasio e la seconda di Ghersi che piazzava alla sx del portiere dopo aver saltato il proprio avversario, riusciva a pareggiare i conti grazie alle reti di Tuzzolino, bel calcio da fuori il suo, e di Schiavano che buttandosi con coraggio nell’area avversaria riusciva a piazzare in rete una palla svirgolata dalla difesa.

Dopo il pari raggiunto e con il passare dei minuti in cui la stanchezza fisica cominciava a farsi sentire, gli uomini contati della squadra di Ventimiglia erano costretti a subire le incursioni della Guardia Costiera, squadra molto ben organizzata e di grande qualità tecnica. Questi riuscivano a monetizzare i numerosi assalti alla porta avversaria, prima con un bel tiro da fuori area di Iovine (3-2), successivamente con la rete del capitano Abate (4-2) che piazzava alle spalle del portiere avversario grazie ad un generoso assist di Ghersi.

Quest’ultimo realizzava la doppietta con un gran tiro dal limite che indirizzava la palla sotto l’incrocio dei pali (5-2). Ormai la squadra mista della Polizia di Stato/Carabinieri, stanca anche per la mancanza di uomini in panchina, non riusciva più a contrastare e subiva la definitiva rete del gol nr. 6 di Iovine (doppietta per lui) sul finale del tempo. Entrambi le partite venivano arbitrate ottimamente dal signor Luigi Covi.

Appuntamento per sabato 31 maggio alle ore 19,00 per la finale del terzo posto tra Polizia Penitenziaria Sanremo contro Polizia di Stato/Carabinieri Ventimiglia ed a seguire la finalissima dell’ottava edizione del torneo interforze for Unicef Marco Gavino tra Fiamme Azzurre Sanremo e Guardia Costiera Imperia.


riviera24
 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa