Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Fiamme Azzurre e Guardia Costiera Imperia per la finalissima dell'ottava edizione, sabato prossimo

Polizia Penitenziaria - Fiamme Azzurre e Guardia Costiera Imperia per la finalissima dell'ottava edizione, sabato prossimo


Notizia del 29/05/2014 - IMPERIA
Letto (1579 volte)
 Stampa questo articolo


La prima semifinale giocata ieri sera alle ore 20,00 sul sintetico di Pian di Poma tra Fiamme Azzurre Sanremo (maglia blu) e Polizia Penitenziaria Sanremo (maglia bianca), praticamente uno scontro tutto interno alla casa circondariale di Valle Armea, è stato vinta con il risultato di 3 -2 dagli atleti in casacca blu delle Fiamme Azzurre.

Questi ultimi subivano il primo gol degli avversari in maglia bianca realizzato da Arduini che riusciva a piazzare alle spalle dell’incolpevole portiere Cosenza un pallone rubato al difensore. Rabbiosa la reazione dei blu che, nel giro di pochi minuti, riuscivano a costruire tre grosse occasioni da rete di cui la prima sventata dal difensore Litto che si immolava su gran tiro dal limite di un avversario, e da due splendide parate del nr. 1 dei bianchi, decisivo l’intervento sul tiro di Codianni. Ancora un’occasione per le Fiamme Azzurre su calcio da fermo da fuori area di Vazzano che colpiva l’incrocio dei pali a portiere battuto.

Prima dello scadere del primo tempo la Penitenziaria Sanremo sfiorava il raddoppio con un bel tiro del nr. 10 Arduini. Stessa musica nel secondo tempo con i blu sempre all’offensiva. Questi, dopo aver mancato il pareggio in due occasioni con Funaro e Ponzo, incassavano la seconda rete su un “bolide” dalla distanza di Costantino. Immediata la reazione delle Fiamme Azzurre che grazie al loro capitano Cascone, riuscivano prima a ridurre lo svantaggio e successivamente ad azzerarlo con il gol di Maltempo su gran tiro da fuori.

Dopo una fase di gioco durante la quale le due formazioni, temendosi a vicenda, pensavano già ai supplementari, i bianchi prima sfioravano il vantaggio con un bel colpo di testa di Costantino, legno colpito a portiere battuto, poi come nella più classica delle partite “gol sbagliato, gol subito” subivano la rete nr. 3 ad opera di Ponzo al termine di una bella ripartenza. Numerosa, calorosa e rumorosa (grazie ai bongo ) la tifoseria della Polizia Penitenziaria presente sulla tribuna di Pian di Poma, che grazie anche alla conoscenza diretta di tutti i partecipanti contribuivano a creare un’atmosfera festosa.

Il secondo incontro della serata tra Guardia Costiera Imperia (maglia bianca) e Polizia/Carabinieri Ventimiglia (maglia blu), match decisivo per determinare l’altra finalista del torneo, terminava con il punteggio di -6-2.

La vittoria degli “angeli del mare” di Imperia giungeva al termine di una bella e corretta gara tra due formazioni di tutto rispetto. La sonora sconfitta per i campioni in carica è scaturita soprattutto dalla mancanza di cambi in panchina degli stessi. Infatti, il team interforze della città di confine, seppure sotto di due reti, la prima subita grazie ad una sfortunata uscita del portiere Meraviglia che consentiva la marcatura facile del bomber Attanasio e la seconda di Ghersi che piazzava alla sx del portiere dopo aver saltato il proprio avversario, riusciva a pareggiare i conti grazie alle reti di Tuzzolino, bel calcio da fuori il suo, e di Schiavano che buttandosi con coraggio nell’area avversaria riusciva a piazzare in rete una palla svirgolata dalla difesa.

Dopo il pari raggiunto e con il passare dei minuti in cui la stanchezza fisica cominciava a farsi sentire, gli uomini contati della squadra di Ventimiglia erano costretti a subire le incursioni della Guardia Costiera, squadra molto ben organizzata e di grande qualità tecnica. Questi riuscivano a monetizzare i numerosi assalti alla porta avversaria, prima con un bel tiro da fuori area di Iovine (3-2), successivamente con la rete del capitano Abate (4-2) che piazzava alle spalle del portiere avversario grazie ad un generoso assist di Ghersi.

Quest’ultimo realizzava la doppietta con un gran tiro dal limite che indirizzava la palla sotto l’incrocio dei pali (5-2). Ormai la squadra mista della Polizia di Stato/Carabinieri, stanca anche per la mancanza di uomini in panchina, non riusciva più a contrastare e subiva la definitiva rete del gol nr. 6 di Iovine (doppietta per lui) sul finale del tempo. Entrambi le partite venivano arbitrate ottimamente dal signor Luigi Covi.

Appuntamento per sabato 31 maggio alle ore 19,00 per la finale del terzo posto tra Polizia Penitenziaria Sanremo contro Polizia di Stato/Carabinieri Ventimiglia ed a seguire la finalissima dell’ottava edizione del torneo interforze for Unicef Marco Gavino tra Fiamme Azzurre Sanremo e Guardia Costiera Imperia.


riviera24
 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Forze Armate: NoiPA è diventato un problema?

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

9 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Quanto il temporeggiatore arretra ...

3 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

4 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

5 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta

6 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

7 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

8 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

9 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”