Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Firenze Sollicciano: dopo soli nove mesi Marta Costantino lascia la direzione e rientra a Roma

Polizia Penitenziaria - Firenze Sollicciano: dopo soli nove mesi Marta Costantino lascia la direzione e rientra a Roma


Notizia del 11/08/2016 - FIRENZE
Letto (3407 volte)
 Stampa questo articolo


Una nuova tegola rischia di abbattersi sul carcere di Sollicciano. Dopo appena nove mesi, lascia la direzione Marta Costantino, che si trasferirà a Roma per un importante incarico al Ministero della giustizia. La notizia, trapelata già da qualche giorno, viene confermata dal Provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria toscana, Giuseppe Martone: «La direttrice lascerà Sollicciano alla fine dell’estate, ma ancora da Roma non hanno deciso il successore». Un avvicendamento che rischia di destabilizzare l’istituto penitenziario fiorentino, le cui condizioni restano molto difficili. «Mi auguro — ha detto il Provveditore Martone — che la decisione della nuova direzione venga presa prima possibile perché il carcere di Sollicciano necessita di stabilità e ha bisogno di una direzione presente sette giorni su sette».

Preoccupati anche i garanti dei detenuti, sia quello regionale Franco Corleone che comunale Eros Cruccolini. «La direttrice uscente — ha detto Corleone — ha dato una svolta determinante nella risoluzione di problemi strutturali, auspichiamo una nuova direzione in tempi rapidi e permanente». Parole simili da Cruccolini che ha sottolineato il buon lavoro di Costantino e che invita il Dap a nominare subito un nuovo direttore.

Perplesso sulla direzione vacante anche il cappellano di Sollicciano Don Vincenzo Russo: «Sollicciano non può essere un parcheggio provvisorio per i direttori. Un carcere così importante e delicato ha bisogno di direzioni stabili e durature nel tempo, con progetti di ampio respiro e con idee di progettualità».Una direzione lampo, quella di Marta Costantino, che però ha segnato svolte importanti per il carcere fiorentino. Prima fra tutte, l’arrivo di 3 milioni di euro da parte del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, grazie ai quali è stata cominciata la ristrutturazione di 6mila metri quadri di tetto. Tra gli impegni assunti da Costantino, alcuni dei quali già avviati, l’installazione di impianti doccia in ogni cella, la ristrutturazione della caserme degli agenti penitenziari e la riattivazione della Commissione detenuti per avanzare proposte dal basso.

corriere fiorentino

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Dimezzata la Banda musicale della Polizia Penitenziaria: lo prevederebbe decreto collegato alla manovra finanziaria

2 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

3 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

4 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

5 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

6 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

7 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

8 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

9 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto

10 Salvatore Riina in coma da giorni: è in fin di vita, ricoverato in ospedale a Parma


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Esuberi personale di Polizia Penitenziaria, dubbi sulla gestione del DAP. Interrogazione parlamentare di Maurizio Gasparri

2 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

3 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

4 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

5 Congedo programmato e malattia

6 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

7 E'' meglio scegliere a chi dare la colpa che cercare le cause del disastro penitenziario

8 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

9 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

10 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?