Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Firenze Sollicciano: dopo soli nove mesi Marta Costantino lascia la direzione e rientra a Roma

Polizia Penitenziaria - Firenze Sollicciano: dopo soli nove mesi Marta Costantino lascia la direzione e rientra a Roma


Notizia del 11/08/2016 - FIRENZE
Letto (2956 volte)
 Stampa questo articolo


Una nuova tegola rischia di abbattersi sul carcere di Sollicciano. Dopo appena nove mesi, lascia la direzione Marta Costantino, che si trasferirà a Roma per un importante incarico al Ministero della giustizia. La notizia, trapelata già da qualche giorno, viene confermata dal Provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria toscana, Giuseppe Martone: «La direttrice lascerà Sollicciano alla fine dell’estate, ma ancora da Roma non hanno deciso il successore». Un avvicendamento che rischia di destabilizzare l’istituto penitenziario fiorentino, le cui condizioni restano molto difficili. «Mi auguro — ha detto il Provveditore Martone — che la decisione della nuova direzione venga presa prima possibile perché il carcere di Sollicciano necessita di stabilità e ha bisogno di una direzione presente sette giorni su sette».

Preoccupati anche i garanti dei detenuti, sia quello regionale Franco Corleone che comunale Eros Cruccolini. «La direttrice uscente — ha detto Corleone — ha dato una svolta determinante nella risoluzione di problemi strutturali, auspichiamo una nuova direzione in tempi rapidi e permanente». Parole simili da Cruccolini che ha sottolineato il buon lavoro di Costantino e che invita il Dap a nominare subito un nuovo direttore.

Perplesso sulla direzione vacante anche il cappellano di Sollicciano Don Vincenzo Russo: «Sollicciano non può essere un parcheggio provvisorio per i direttori. Un carcere così importante e delicato ha bisogno di direzioni stabili e durature nel tempo, con progetti di ampio respiro e con idee di progettualità».Una direzione lampo, quella di Marta Costantino, che però ha segnato svolte importanti per il carcere fiorentino. Prima fra tutte, l’arrivo di 3 milioni di euro da parte del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, grazie ai quali è stata cominciata la ristrutturazione di 6mila metri quadri di tetto. Tra gli impegni assunti da Costantino, alcuni dei quali già avviati, l’installazione di impianti doccia in ogni cella, la ristrutturazione della caserme degli agenti penitenziari e la riattivazione della Commissione detenuti per avanzare proposte dal basso.

corriere fiorentino

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

7 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale