Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Firenze Sollicciano: dopo soli nove mesi Marta Costantino lascia la direzione e rientra a Roma

Polizia Penitenziaria - Firenze Sollicciano: dopo soli nove mesi Marta Costantino lascia la direzione e rientra a Roma


Notizia del 11/08/2016 - FIRENZE
Letto (3522 volte)
 Stampa questo articolo


Una nuova tegola rischia di abbattersi sul carcere di Sollicciano. Dopo appena nove mesi, lascia la direzione Marta Costantino, che si trasferirà a Roma per un importante incarico al Ministero della giustizia. La notizia, trapelata già da qualche giorno, viene confermata dal Provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria toscana, Giuseppe Martone: «La direttrice lascerà Sollicciano alla fine dell’estate, ma ancora da Roma non hanno deciso il successore». Un avvicendamento che rischia di destabilizzare l’istituto penitenziario fiorentino, le cui condizioni restano molto difficili. «Mi auguro — ha detto il Provveditore Martone — che la decisione della nuova direzione venga presa prima possibile perché il carcere di Sollicciano necessita di stabilità e ha bisogno di una direzione presente sette giorni su sette».

Preoccupati anche i garanti dei detenuti, sia quello regionale Franco Corleone che comunale Eros Cruccolini. «La direttrice uscente — ha detto Corleone — ha dato una svolta determinante nella risoluzione di problemi strutturali, auspichiamo una nuova direzione in tempi rapidi e permanente». Parole simili da Cruccolini che ha sottolineato il buon lavoro di Costantino e che invita il Dap a nominare subito un nuovo direttore.

Perplesso sulla direzione vacante anche il cappellano di Sollicciano Don Vincenzo Russo: «Sollicciano non può essere un parcheggio provvisorio per i direttori. Un carcere così importante e delicato ha bisogno di direzioni stabili e durature nel tempo, con progetti di ampio respiro e con idee di progettualità».Una direzione lampo, quella di Marta Costantino, che però ha segnato svolte importanti per il carcere fiorentino. Prima fra tutte, l’arrivo di 3 milioni di euro da parte del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, grazie ai quali è stata cominciata la ristrutturazione di 6mila metri quadri di tetto. Tra gli impegni assunti da Costantino, alcuni dei quali già avviati, l’installazione di impianti doccia in ogni cella, la ristrutturazione della caserme degli agenti penitenziari e la riattivazione della Commissione detenuti per avanzare proposte dal basso.

corriere fiorentino

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

2 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

3 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

4 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

5 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 Ma chi siamo?

4 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

5 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

6 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia