Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Fulmine sul carcere di Sulmona: blackout e blocco della fornitura d'acqua per ore

Polizia Penitenziaria - Fulmine sul carcere di Sulmona: blackout e blocco della fornitura d'acqua per ore


Notizia del 17/04/2014 - L'AQUILA
Letto (1559 volte)
 Stampa questo articolo


Un fulmine è caduto sul carcere di via Lamaccio e per la seconda volta, in pochi giorni, è mancata l'acqua nel penitenziario ovidiano e per diverse ore. Colpa del temporale e dell'impressionante scarica elettrica lanciata sulla struttura, fortunatamente non ci sono feriti.

La saetta ha mandato in tilt la centralina elettrica della casa di reclusione, ma il sistema di emergenza ha funzionato. Scroscio incessante e abbondante di pioggia pomeridiana, il lampo è caduto violento appena dopo le 16 di ieri e, solo grazie all'immediato intervento dei tecnici, il sistema elettrico è stato riportato all'efficienza, ripristinato dopo diverse ore di lavoro.

Scongiurata così anche l'eventualità di rimanere ancora senz'acqua calda, episodio che qualche giorno fa ha costretto a docce fredde l'intera popolazione carceraria, mandando in crisi circa 500 detenuti e costringendo a lavarsi con acqua gelida anche il personale che alloggia nei locali del penitenziario. Acqua fredda per 4 giorni perché mancava la soluzione salina da immettere nelle condotte per sterilizzarle e liberarle dal calcare. Niente malumori in circolo, ma l'aria poteva diventare davvero irrespirabile se non si agiva prontamente, equilibri precari che poco giovano ad un penitenziario di alta sicurezza e agli agenti di Polizia Penitenziaria, in vertenza perché sotto organico.

Resta la preoccupazione sui fondi per la manutenzione ordinaria e straordinaria dell'istituto di detenzione peligno, troppo pochi. Sono stati stanziati solo 150mila euro per la manutenzione ordinaria di tutti gli istituti di pena abruzzesi, briciole a confronto del lavoro che si deve garantire per evitare danni gravi agli impianti dei penitenziari. Troppo pochi 150mila euro per risolvere le anomalie strutturali delle carceri abruzzesi, insufficienti se si pensa alle carceri colabrodo e alle crepe degli istituti di pena, quello ovidiano non è da meno, nonostante la struttura sia quasi nuova. L'auspicio è di vedere nell'agenda governativa un impegno concreto per la ristrutturazione e la costante manutenzione delle carceri italiane. Per non ritrovarsi piegati da una situazione che, da un momento all'altro, potrebbe collassare.

quiquotidiano.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE ABRUZZO
Statistiche carceri Regione Abruzzo







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no