Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Fumo passivo in carcere: salute a rischio per polziotti penitenziari e detenuti

Polizia Penitenziaria - Fumo passivo in carcere: salute a rischio per polziotti penitenziari e detenuti


Notizia del 24/06/2012 - ROMA
Letto (2278 volte)
 Stampa questo articolo


"Decine di migliaia di operatori penitenziari e detenuti ad alto rischio cancro per la continua esposizione al fumo passivo". Lo denuncia il Sappe, il sindacato autonomo della Polizia Penitenziaria. Il Sappe sottolinea che ''oltre 90.000 persone tra detenuti ed operatori penitenziari inalano giornalmente fumo passivo proveniente dalle sigarette dei detenuti fumatori. Si vuole ricordare - precisa in una nota - che il 10 gennaio 2005 e' entrato in vigore il divieto di fumo in tutti i locali pubblici , ai sensi dell' dell'art. 51 della legge 16 Gennaio 2003, n. 3 'Tutela della salute dei non fumatori'".

"Tale legge - denuncia il Sappe - non vale per le carceri nazionali ove a tutt'oggi, senza che l'amministrazione penitenziaria abbia preso uno straccio di provvedimento, nelle sezioni detentive dove sono rinchiusi i detenuti, oppure sui furgoni che li trasportano, si fuma liberamente''. ''L'unica cosa che hanno fatto i signori dirigenti del Dap e' stata quella di emanare una circolare, inapplicata, in cui si invita a dividere i detenuti fumatori da quelli non fumatori. Cosa impossibile, considerato il sovraffollamento delle carceri e la mancanza di un qualsiasi spazio. Tutto cio' senza prevedere alcun presidio a tutela della salute dei poliziotti penitenziari".

''Il personale di Polizia Penitenziaria che lavora nelle sezioni detentive alla stregua di detenuti non fumatori, e' costretto a respirare per 8/9 ore il fumo passivo emanato dai detenuti fumatori. Il Sappe - aggiunge la nota - non puo' continuare ad accettare che la Polizia Penitenziaria oltre a dover lavorare in situazioni disastrose a causa della gravissima situazione che investe le carceri nazionali debba anche contrarre malattie di ogni genere che incidono ed incideranno in maniera peggiorativa sulla loro salute''.

Il sindacato sta quindi ''approntando una serie di ricorsi da trasmettere alla magistratura penale ed a quella amministrativa contro l'amministrazione penitenziaria, affinche' ponga in essere tutte le misure ritenute necessarie a tutela della salute dei detenuti nonche' di tutti gli operatori penitenziari".  

Adnkronos

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

7 Uno Bianca, i fratelli Savi nello stesso carcere

8 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

9 Carcere di Salerno: detenuti si lanciano olio bollente, Agente ferito con arma da taglio, telefonino e chiavetta usb

10 Boss mafiosi nella stessa cella e a colloqui con le loro famiglie nello stesso momento: così impartivano ordini dal carcere di Padova


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Gratteri, Ardita, Stati Generali... fino ad oggi sono state ignorate tutte le proposte di riforma della Polizia Penitenziaria ...il 2018 sarà l’anno buono?

3 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

6 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

7 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

8 Videoconferenze tra DAP e periferia: ogni tanto una buona notizia

9 Il servizio di tutoring e la beneficienza all''amministrazione

10 Lotta alle mafie: le parole di chi non ha omesso il carcere e la Polizia Penitenziaria