Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Fumo passivo nelle carceri: a breve la sentenza della prima richiesta risarcimento danni per decesso Poliziotto

Polizia Penitenziaria - Fumo passivo nelle carceri: a breve la sentenza della prima richiesta risarcimento danni per decesso Poliziotto


Notizia del 23/09/2013 - LECCE
Letto (2609 volte)
 Stampa questo articolo


Il Sappe, sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria, chiede uno stop al fumo nelle carceri. A Roma la causa di risarcimento per un poliziotto leccese morto a Lecce per danni da fumo passivo.

“E’ notizia di ieri che in Gran Bretagna hanno deciso di vietare l’uso delle sigarette nelle carceri per evitare migliaia di cause per il risarcimento dei danni provocati a lavoratori e detenuti non fumatori, mentre in Italia si registra la completa indifferenza da parte dei Ministri della Giustizia e della Salute e del Capo del DAP, che sollecitati dal SAPPE, sindacato autonomo Polizia Penitenziaria fanno finta di nulla”.

Così Federico Pilagatti, segretario nazionale del Sappe, denuncia le condizioni di lavoro e i rischi per la salute del personale penitenziario, sottoposto suo malgrado ai danni del fumo passivo. Un problema dagli effetti devastanti che ha già fatto pagare un prezzo altissimo ad un poliziotto penitenziario leccese di 42 anni, morto per tumore ai polmoni nonostante non avesse mai fumato. L'uomo, costretto a lavorare otto ore al giorno a contatto con il fumo passivo delle sigarette dei detenuti fumatori, ha lasciato una moglie e due figli. La sua causa si discuterà a breve presso il tribunale di Roma. Si tratta della prima udienza di risarcimento dei danni per un poliziotto penitenziario salentino.
“Ogni giorno” spiega Pilagatti, “decine di migliaia di persone sono costrette nelle carceri italiane a vivere e lavorare inalando il fumo passivo rilasciato dalle sigarette dei detenuti che possono tranquillamente acquistarle e fumarle".

"E’ una condanna a morte" conclude "poiché il fumo a differenza del gas si insinua nel corpo e lo distrugge. Ora basta, se non sentiranno la nostre ragione inviteremo tutti i poliziotti a richiedere di non lavorare nelle sezioni detentive fino a quando non verranno messe a norma, nonché inonderemo con decine di migliaia di ricorsi tribunali e tar, con la richiesta di risarcimento dei danni provocati dal fumo passivo”.

leccesette.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Due Agenti della Polizia Penitenziaria delle scorte soccorrono una bambina in preda ad una crisi epilettica

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

7 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

10 Airola, clamorosa fuga dal carcere minorile. Sappe: evasione prevedibile: sicurezza era al minimo


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

3 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

4 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

5 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

6 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

7 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

8 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

9 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

10 Riordino delle carriere: analisi dei contenuti del parere favorevole del Consiglio di Stato