Aprile 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2017  
  Archivio riviste    
G8, Corte Strasburgo: Italia risarcirà con 45mila euro sei vittime di Bolzaneto

Polizia Penitenziaria - G8, Corte Strasburgo: Italia risarcirà con 45mila euro sei vittime di Bolzaneto


Notizia del 21/04/2017 - GENOVA
Letto (1130 volte)
 Stampa questo articolo


Davanti alla Corte Europea dei Diritti Umani di Strasburgo è arrivata la piena ammissione di colpa, sotto forma di risoluzione "amichevole": ammissione in due parti, da un lato il riconoscimento dei diritti fondamentali violati nella Caserma, dall'altro la comprovata inefficacia dell'inchiesta penale.

 

I sei cittadini, italiani e stranieri, avevano fatto ricorso alla Corte europea dei diritti umani. A presentare ricorso sono stati Mauro Alfarano, Alessandra Battista, Marco Bistacchia, Anna De Florio, Gabriella Cinzia Grippaudo e Manuela Tangari. Ma per altre 59 persone, la vicenda resta aperta.

 

45mila euro per danni morali e materiali Con l'accordo, si legge nelle decisioni della Corte, il governo afferma di aver "riconosciuto i casi di maltrattamenti simili a quelli subiti dagli interessati a Bolzaneto, come anche l'assenza di leggi adeguate". Si impegna, quindi, ad "adottare tutte le misure necessarie" a garantire in futuro il rispetto della Convenzione europea dei diritti umani: nello specifico, "l'obbligo di condurre un'indagine efficace" e "l'esistenza di sanzioni penali per punire i maltrattamenti e gli atti di tortura".

 

Antigone: "Subito la legge sulla tortura". Inoltre l'Italia istituirà "corsi di formazione specifici sul rispetto dei diritti umani per gli appartenenti alle forze dell'ordine". "Quella che offre lo Stato è una "cifretta", che non rappresenta certo una soddisfazione morale", commenta l'avvocato Laura Tartarini, che assiste una ventina di persone tra le vittime della scuola Diaz e della caserma di bolzaneto. "Noi, che non dimentichiamo, continueremo a batterci perché sia fatta sino in fondo verità e giustizia e che nell'ordinamento giuridico italiano sia riconosciuto il reato di tortura". "Se poi fossimo un Paese civile - conclude la madre di Carlo Giuliani - avremmo già una legge sulla tortura".

 

Erano invece state confermate le 7 condanne che erano state inflitte dalla Corte d'Appello di Genova il 5 marzo 2010 nei confronti dell'assistente capo di Pubblica sicurezza Luigi Pigozzi (3 anni e 2 mesi) - che divaricò le dita della mano di un detenuto fino a strappargli la carne - degli agenti di Polizia Penitenziaria Marcello Mulas e Michele Colucci Sabia (1 anno) e del medico Sonia Sciandra.

 

cittacorriere

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Arresti centro migranti di Capo Rizzuto: Poliziotto penitenziario consegnava pizzini agli ''ndranghetisti del carcere di Siano

2 Antonio Fullone nominato ufficialmente Direttore Generale: lascia la direzione del carcere di Poggioreale

3 Indagato l''ex direttore del carcere di Padova: sotto indagine il declassamento dall''alta sicurezza di 12 detenuti

4 Poggioreale, hashish nascosto nelle suole delle scarpe. Polizia Penitenziaria denuncia cinque persone

5 Vacilla il Carcere modello di Bollate, detenuto con chiavi usb e coltelli. Il Direttore minimizza

6 Catturato detenuto tunisino e islamico radicalizzato: era evaso da permesso premio, Poliziotto penitenziario lo riconosce in stazione

7 Ristrutturazioni in corso nel carcere di Cuneo per ospitare di nuovo detenuti al 41-bis

8 Lucera, in fiamme auto di un poliziotto penitenziario

9 Funzionario PRAP Sicilia condannato a tre anni di reclusione: turbativa d''asta per i lavori nel carcere dell''Ucciardone

10 Ivrea. Si finse morto in cella, poi sputi e insulti alla Polizia Penitenziaria.Detenuto condannato a 5 mesi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva definitivamente il Riordino delle Carriere

2 Quanto fa guadagnare il servizio di polizia stradale della Polizia Penitenziaria al Ministero della Giustizia?

3 Vigilanza dinamica e affettività in carcere diventano legge

4 Riordino carriere: le commissioni parlamentari auspicano che il ruolo funzionari sia pienamente corrispondente alla Polizia di Stato

5 Skype per i mafiosi al 41-bis: arrivano puntuali le smentite, ma per i mafiosi in alta sicurezza come la mettiamo?

6 Rems, se qualcuno avesse raccolto i nostri allarmi ...

7 Il Re è nudo! Ma forse anche cieco e sordo ...

8 Carceri e sanità, intesa del Sappe con i medici aderenti allo SMI

9 Qualcuno crede che Facebook sia come lo Speaker’s Corner di Hyde Park

10 L’Ordinamento Penitenziario minorile: le inerzie del legislatore