Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Garante detenuti Piacenza: detenuti ossessionati da indulto e amnistia, ma i problemi sono altri

Polizia Penitenziaria - Garante detenuti Piacenza: detenuti ossessionati da indulto e amnistia, ma i problemi sono altri


Notizia del 16/10/2013 - PIACENZA
Letto (1419 volte)
 Stampa questo articolo


Garante dei detenuti di Piacenza: amnistia e indulto ossessione dei detenuti ma i problemi sono altri.

“Non sono contrario in linea generale all’amnistia e all’indulto, ma in questo momento sono solo dei palliativi per mascherare tante lacune di tipo strutturale”.

A dirlo è il professor Alberto Gromi, garante dei detenuti di Piacenza, uomo che da anni conosce al meglio la realtà carceraria delle Novate. Per Gromi, prima di parlare di amnistia e indulto, andrebbero risolte altre questioni. “In questo momento il dibattito che si è innescato a livello parlamentare maschera l’incapacità di intervenire in modo effettivo sui problemi del carcere. Amnistia e indulto hanno senso se sono inseriti in un contesto di sistema, in cui si fanno interventi strutturali.

Ad esempio: il carcere ha una legge penitenziaria che è applicata forse per il 30%. Non costerebbe nulla applicarla al 100%, si risolverebbero tante questioni. In carcere servono lavoro, scuola e formazione professionale. In questi anni sono stati ridotti drasticamente i finanziamenti per il lavoro in carcere. La scuola è l’ultimo gradino di tutta la struttura scolastica regionale e nazionale. Quando si deve tagliare qualcosa in organico, si taglia sul carcere. La formazione professionale è inesistente.

Se non si pensa a tutto questo, amnistia e indulto è polvere begli occhi della gente. Il governo ha la preoccupazione che a maggio l’Italia verrà sanzionata dalla Corte europea dei diritti dell’Uomo, allora corre a mettere toppe”. Per quanto riguarda il problema del sovraffollamento, “nel carcere di Piacenza è superato. Non ci sono celle con detenuti stipati”. Gromi parla tutte le settimane con i detenuti e rivela che “da quando si parla di amnistia e indulto, continuano a chiedere con insistenza. E’ diventata una ossessione”.

“Il governo deve intervenire, l’opinione pubblica deve pretendere un intervento significativo di rieducazione. Oggi nel carcere la sicurezza ha il sopravvento sulla rieducazione che è uno strumento per garantire la sicurezza”.

piacenza24.eu

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

2 Tentativo di rivolta dei detenuti magrebini nel carcere di Prato: bloccato accesso alla terza sezione con brande

3 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

4 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

5 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

6 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

7 Poliziotto penitenziario aggredito con bastoni da detenuto nel carcere di Napoli Secondigliano

8 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

9 Poliziotto penitenziario trasportato d''urgenza in ospedale dopo aggressione da parte di un detenuto del carcere di Ariano Irpino

10 Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Terrorismo islamico: Polizia Penitenziaria armata anche fuori dal servizio. Emanata circolare DAP

2 In memoria di Antonio Muredda, Agente di Custodia ucciso il 22 agosto 1983

3 AGENTE ALLA BOLDRINI: VENGA SENZA PREAVVISO QUI C E UN SOLO AGENTE PER TRE PIANI

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

6 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Le proteste pretestuose

9 Il ''malvezzo'' lo rispediamo al mittente

10 Evasioni ... troppo facile scaricare sempre la colpa su di noi!