Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Germania: 44 euro a notte per dormire in un ex carcere nazista.

Notizia del 30/05/2011 - ESTERO

Germania: 44 euro a notte per dormire in un ex carcere nazista.

letto 1622 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Quattro ore e mezza di «carcere prussiano» a soli 44 euro. Sembra uno scherzo, ma invece non lo è: l'Hotel Stadt Hameln, in Germania, propone davvero un pacchetto speciale per i turisti che vogliono vivere l'esperienza della prigionia.

Ai partecipanti viene consegnata una t-shirt bianca a strisce nere e viene intimato di camminare in silenzio in fila per due fino allo stanzone comune, dove è servito un «menu del prigioniero».

Se vi sembra un'offerta turistica di cattivo gusto, aspettate di sapere dove sorge l'hotel: in un edificio che nel 1953 fu usato dai nazisti come istituto di pena. Secondo gli storici, che oggi gridano allo scandalo, negli anni '40 in questo carcere sono morte ben 474 persone. Alcune in seguito a tortura, altre per le fatiche e la fame, altre ancora impiccate o fucilate dopo un tentativo di evasione.

Ci si può divertire in un luogo così? Si possono fare feste o organizzare eventi sul tema della carcerazione? Secondo gli storici del luogo, in testa a tutti Bernhard Gelderblom, la risposta è no. I parenti delle vittime e degli ex carcerati si sono dichiarati «arrabbiati e scioccati».

I gestori dell'hotel, invece, hanno detto di «non vedere nulla di male in una festa a tema».

Il caso dell'Hotel Stadt Hameln non è in realtà il primo: esistono, infatti, altri alberghi costruiti tra le celle di vecchie prigioni. A Lubiana, ad esempio, c'è il Celica, un antico carcere trasformato in un ostello da 20 celle, mentre a Stoccolma si può alloggiare al Langholmen Hotel, ricavato da un vecchio penitenziario. Anche in Italia c'è un ostello-prigione: è stato inaugurato nel 2008 a Biella.

Ma una domanda sorge spontanea: c'è un limite da non superare nel "turismo estremo"?


 

 
STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

7 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum