Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Giornata di studio sulla lotta alla criminalità organizzata: Università telematica della Sapienza a Roma il 17 giugno

Polizia Penitenziaria - Giornata di studio sulla lotta alla criminalità organizzata: Università telematica della Sapienza a Roma il 17 giugno


Notizia del 17/06/2016 - ROMA
Letto (757 volte)
 Stampa questo articolo


‘Proposte normative in tema di lotta, anche patrimoniale, alla criminalità organizzata’ –, quello organizzato dalla Università telematica de ‘La Sapienza’ a Roma, appare un compendio di riflessioni e proposte su una modifica delle norme legislative che abbia, come sfondo, la lotta alle mafie.

Non è un caso che l’intervento di apertura sia riservato a Nicola Gratteri, il procuratore della Repubblica di Catanzaro che – su indicazione del governo guidato da Matteo Renzi – aveva formulato una proposta di riforma della giustizia che aveva come core business proprio la lotta alla criminalità organizzata. Non a caso il magistrato reggino interviene sul ‘perché e il come delle proposte normative di modifica’.

Diretta streaming sulla WebTv dell’università all’indirizzo webtv.unitelma.it

Ci sarà spazio per tratteggiare – in mezz’ora – quelle proposte rimaste in un cassetto, assieme a Piero Gaeta, sostituto procuratore della Corte di Cassazione. L’evento, che si terrà nell’auditorium ‘Riccardo Scocozza’ della Cassa forense capitolina il 17 giugno, inizierà alle 10 con il saluto di Francesco Avallone, rettore dell’Università telematica e sarà presieduto, per la sessione mattutina, da Ettore Lupo, primo presidente emerito della Corte di Cassazione.

Il filo dei pensieri sulle mafie (e non solo su quelle) riprenderà con uno dei temi più controversi e dibattuti, anche in riferimento alle proposte della commissione Gratteri: Sulla ‘revisione della disciplina delle intercettazioni’ dibatteranno Ambra Giovane, legale del Foro di Roma, Francesco Mauro Iacoviello, avvocato generale della Corte di Cassazione, e Francesco Caprioli, docente dell’Università di Torino. Rinunciare a un pezzetto della nostra libertà per evitare che la criminalità organizzata (ma il discorso, in questi giorni, è molto attuale anche riguardo al terrorismo) prosperi o salvaguardare i diritti e cercare altre forme di lotta? Domanda delle domande, che agita la politica, e non solo, almeno quanto il dibattito sulla revisione della disciplina della prescrizione, che occuperà un’ampia parte della mattinata. Ne parleranno Alberto Macchia, consigliere della Corte di Cassazione, Marco Gambardella, docente della Sapienza, e Tullio Padovani, del Foro di Pisa.

Il pomeriggio, con il tavolo della presidenza occupato dal vicepresidente della Corte costituzionale Giorgio Lattanzi, si aprirà con ‘La revisione della disciplina dell’acquisizione della prova in casi particolari’. Il tema sarà dibattuto da Roberta Aprati, dell’Università Unitelma Sapienza, Valerio Spinarelli del Foro di Roma e Piercamillo Davigo, consigliere della Corte di Cassazione.

Un’altra revisione, questa volta riferita alla disciplina della Polizia Penitenziaria, vedrà discutere Sebastiano Ardita, procuratore aggiunto di Messina, Laura Scomparin, dell’Università di Torino e Guido Calvi, del Foro di Roma. Lo sforzo di ripensare un sistema che, dati alla mano, avrebbe bisogno di aumentare la propria efficienza, continuerà anche nell’ultimo segmento della giornata. La riflessione toccherà la disciplina del procedimento di prevenzione e la riorganizzazione dell’Agenzia dei beni confiscati. È attraverso la leva della confisca che si può intervenire seriamente nel contrasto alle mafie. Troppo spesso, però, questo sistema ha evidenziato lacune e lentezze. Ne parleranno Alfredo Viola, sostituto procuratore della Corte di Cassazione, Giorgio Spangher, dell’Università Unitelma Sapienza, e Gian Domenico Caiazza, del Foro di Roma.

Le conclusioni, previste per le 18, saranno affidate al ministro della Giustizia Andrea Orlando. I lavori saranno trasmessi in diretta streaming sulla WebTv dell’università all’indirizzo webtv.unitelma.it.

ilvelino.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

10 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946