Settembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Settembre 2017  
  Archivio riviste    
Giornata di studio sulla lotta alla criminalità organizzata: Università telematica della Sapienza a Roma il 17 giugno

Polizia Penitenziaria - Giornata di studio sulla lotta alla criminalità organizzata: Università telematica della Sapienza a Roma il 17 giugno


Notizia del 17/06/2016 - ROMA
Letto (953 volte)
 Stampa questo articolo


‘Proposte normative in tema di lotta, anche patrimoniale, alla criminalità organizzata’ –, quello organizzato dalla Università telematica de ‘La Sapienza’ a Roma, appare un compendio di riflessioni e proposte su una modifica delle norme legislative che abbia, come sfondo, la lotta alle mafie.

Non è un caso che l’intervento di apertura sia riservato a Nicola Gratteri, il procuratore della Repubblica di Catanzaro che – su indicazione del governo guidato da Matteo Renzi – aveva formulato una proposta di riforma della giustizia che aveva come core business proprio la lotta alla criminalità organizzata. Non a caso il magistrato reggino interviene sul ‘perché e il come delle proposte normative di modifica’.

Diretta streaming sulla WebTv dell’università all’indirizzo webtv.unitelma.it

Ci sarà spazio per tratteggiare – in mezz’ora – quelle proposte rimaste in un cassetto, assieme a Piero Gaeta, sostituto procuratore della Corte di Cassazione. L’evento, che si terrà nell’auditorium ‘Riccardo Scocozza’ della Cassa forense capitolina il 17 giugno, inizierà alle 10 con il saluto di Francesco Avallone, rettore dell’Università telematica e sarà presieduto, per la sessione mattutina, da Ettore Lupo, primo presidente emerito della Corte di Cassazione.

Il filo dei pensieri sulle mafie (e non solo su quelle) riprenderà con uno dei temi più controversi e dibattuti, anche in riferimento alle proposte della commissione Gratteri: Sulla ‘revisione della disciplina delle intercettazioni’ dibatteranno Ambra Giovane, legale del Foro di Roma, Francesco Mauro Iacoviello, avvocato generale della Corte di Cassazione, e Francesco Caprioli, docente dell’Università di Torino. Rinunciare a un pezzetto della nostra libertà per evitare che la criminalità organizzata (ma il discorso, in questi giorni, è molto attuale anche riguardo al terrorismo) prosperi o salvaguardare i diritti e cercare altre forme di lotta? Domanda delle domande, che agita la politica, e non solo, almeno quanto il dibattito sulla revisione della disciplina della prescrizione, che occuperà un’ampia parte della mattinata. Ne parleranno Alberto Macchia, consigliere della Corte di Cassazione, Marco Gambardella, docente della Sapienza, e Tullio Padovani, del Foro di Pisa.

Il pomeriggio, con il tavolo della presidenza occupato dal vicepresidente della Corte costituzionale Giorgio Lattanzi, si aprirà con ‘La revisione della disciplina dell’acquisizione della prova in casi particolari’. Il tema sarà dibattuto da Roberta Aprati, dell’Università Unitelma Sapienza, Valerio Spinarelli del Foro di Roma e Piercamillo Davigo, consigliere della Corte di Cassazione.

Un’altra revisione, questa volta riferita alla disciplina della Polizia Penitenziaria, vedrà discutere Sebastiano Ardita, procuratore aggiunto di Messina, Laura Scomparin, dell’Università di Torino e Guido Calvi, del Foro di Roma. Lo sforzo di ripensare un sistema che, dati alla mano, avrebbe bisogno di aumentare la propria efficienza, continuerà anche nell’ultimo segmento della giornata. La riflessione toccherà la disciplina del procedimento di prevenzione e la riorganizzazione dell’Agenzia dei beni confiscati. È attraverso la leva della confisca che si può intervenire seriamente nel contrasto alle mafie. Troppo spesso, però, questo sistema ha evidenziato lacune e lentezze. Ne parleranno Alfredo Viola, sostituto procuratore della Corte di Cassazione, Giorgio Spangher, dell’Università Unitelma Sapienza, e Gian Domenico Caiazza, del Foro di Roma.

Le conclusioni, previste per le 18, saranno affidate al ministro della Giustizia Andrea Orlando. I lavori saranno trasmessi in diretta streaming sulla WebTv dell’università all’indirizzo webtv.unitelma.it.

ilvelino.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Quanto guadagna un poliziotto penitenziario?

2 Poliziotto penitenziario ferito alla testa da un detenuto: è in gravi condizioni

3 Ministro Orlando annuncia nuove assunzioni: 48 poliziotti in più nel 2017 e 57 come anticipo 2018

4 Condannato a tre anni e due mesi ex Agente penitenziario: vendeva droga e telefonini nel carcere di Aosta

5 Detenuta evade dal cancello principale del carcere di Rebibbia: era appena arrivata

6 Consegnava droga nel carcere di Brescia: arrestato Poliziotto penitenziario ora rinchiuso nel carcere militare

7 Pentito rivela: tutti i detenuti hanno un coltello nel carcere di Reggio Emila

8 DAP autorizza visite dei Radicali in 35 carceri per la prossima settimana

9 Detenuto autorizzato a lavorare all''esterno non rientra in carcere, il Garante: sono sorpresa

10 Invitati per un pranzo con Papa Francesco: due detenuti si danno alla fuga poco prima di arrivare


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Pasquale Di Lorenzo, Sovrintendente di Polizia Penitenziaria ucciso dalla mafia il 13 ottobre 1992

2 Dichiarazioni Andrea Orlando: caserme gratuite per la Polizia Penitenziaria e Decreto trasferimenti sedi extra moenia

3 Detenuta arriva in carcere ma si nasconde tra la folla ed evade da Rebibbia

4 Carceri, SAPPE: “Questo Governo toglie il pacco dono dell’Epifania ai poliziotti penitenziari per pagare l’aumento di stipendio dell’83% ai detenuti che lavorano: vergognoso!”

5 Gennaro De Angelis, Agente di Custodia ucciso dalla camorra il 15 ottobre 1982

6 Decreto Orlando sulla mobilità del personale: ma perchè il Ministro invece di perder tempo coi videomessaggi non istituisce la direzione generale del Corpo?

7 In memoria di Francesco Di Maggio, Magistrato e Vice Capo DAP deceduto il 7 ottobre 1996

8 In memoria di Ignazio De Florio, Agente di Custodia ucciso in un agguato camorristico l''11 ottobre 1983

9 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei funzionari del Corpo e ispettori-funzionari. Ma i dirigenti penitenziari e gli altri funzionari civili, saranno contenti?

10 Il piano per azzerare la memoria della Polizia Penitenziaria con la scusa del decreto trasferimenti