Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Governo Renzi: ecco i nomi del toto.ministri alla Giustizia

Polizia Penitenziaria - Governo Renzi: ecco i nomi del toto.ministri alla Giustizia


Notizia del 14/02/2014 - ROMA
Letto (3024 volte)
 Stampa questo articolo


L'attuale Presidente del Consiglio non ha ancora dato formalmente le dimissioni, ma è già partito il toto-ministri per prevedere il nome del prossimo Ministro della Giustiza.

 

Favoritissimo Michele Vietti, ha stabilito buoni rapporti con tutti in particolare con il Capo dello Stato. Ma, a sorpresa, è spuntato anche il nome del presidente emerito della Corte costituzionale Giovanni Maria Flick (già Guardasigilli nel primo governo Prodi.

A parte Maria Elena Boschi (verso le Riforme), Graziano Del Rio (per lui l’Interno o, se Alfano resiste, il delicato ruolo di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, braccio operativo del premier), sono sempre più flebili i rumors che accreditano l’ingresso nella squadra di Oscar Farinetti (Eataly) e Alessandro Baricco (Scuola Holden).

Lo schema. I criteri essenziali sono: squadra snella (12 ministri, 9 in meno del governo Letta), trattative rapide (7 giorni per definire la composizione finale), distribuzione delle poltrone ispirata a un “Cencelli” 2.0 con 8 ministri Pd, 3 di Ncd e 1 di Scelta Civica. Il processo alchemico dovrà tener conto del profilo più o meno politico del Governo: lo si appurerà dalla percentuale di “tecnici” convocati. Tecnici comunque d’area e lontani dal cliché del professionista da larghe intese.

Scartata l’improbabile concessione all’uscente Enrico Letta del ministero più pesante, quello dell’Economia, il nome che circola con più insistenza è quello di Lucrezia Reichlin, curriculum e relazioni di prim’ordine. E’ donna (e a livello di immagine ha il suo peso per marcare la cosiddetta discontinuità). E’ professoressa alla London Business School, fa parte del cda di Unicredit, scrive editoriali per Il Corriere della Sera, è in corsa per il ruolo di vicegovernatore della Banca d’Inghilterra (i bookmakers inglesi, che accettano scommesse su tutto, la danno per favorita). È stata consulente di diverse banche centrali compresa la Federal Reserve e la Banca d’Italia. È la figlia di uno storico dirigente comunista, Alfredo Reichlin, che mantiene rapporti di amicizia e confidenza da lunga data con Giorgio Napolitano. Le alternative sono Tito Boeri, Pier Carlo Padoan e Fabrizio Barca. Ma anche Lorenzo Bini Smaghi, presidente di Palazzo Strozzi a Firenze. Quello che appare sicuro è l’uscita di scena di Fabrizio Saccomanni, oggetto privilegiato delle critiche di Renzi pre-incarico.

Lavoro. Due nomi di grande impatto provenienti dal mondo dell’impresa si sono imposti: Andrea Guerra (ad di Luxottica) e Vittorio Colao (numero 1 mondiale di Vodafone). La loro esperienza potrebbe essere dirottata per l’Industria o lo Sviluppo Economico. Anche Tito Boeri potrebbe essere della partita (è dal suo lavoro che trae ispirazione il Jobs Act di Renzi). Se cambia lo schema, in senso diciamo così più laburista, il candidato ideale è Guglielmo Epifani.

Difesa. Il posto di Mario Mauro ha le ore contate: potrebbero andare Federica Mogherini o Roberta Pinotti, entrambe del Pd (il ministro donna nell’ambito più maschile di governo è una tendenza europea del momento). L’outsider è il professor Arturo Parisi, prodiano di ferro in ottimi rapporti con il sindaco di Firenze.

Chi resta. Molto ben posizionati in vista di una loro conferma sono il ministro della Salute Beatrice Lorenzin (Ncd), quello dell’Ambiente Andrea Orlando (Pd), Del Rio ma con ruoli più importanti, Maurizio Lupi (Ncd) alle Infrastrutture che però deve guardarsi dai sindaci Pd di Bari e Salerno (Emiliano e De Luca).

blitzquotidiano.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Due Agenti della Polizia Penitenziaria delle scorte soccorrono una bambina in preda ad una crisi epilettica

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Airola, clamorosa fuga dal carcere minorile. Sappe: evasione prevedibile: sicurezza era al minimo

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane

9 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

10 Bordighera, Carabiniere investe un agente di Polizia Penitenziaria: si segue la pista passionale


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

3 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

4 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

5 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

6 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

7 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

8 Riordino delle carriere: analisi dei contenuti del parere favorevole del Consiglio di Stato

9 Riordino delle carriere: il Governo tuteli sindacati e co.ce.r. che sostengono il progetto del riordino contro la disinformazione

10 Chi chiede il rinvio del riordino pensa agli interessi del singolo e non a quelli di tutti ...