Settembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Settembre 2017  
  Archivio riviste    
Gratteri, audizione Senato: si facciano 4 carceri solo per i 41bis

Polizia Penitenziaria - Gratteri, audizione Senato: si facciano 4 carceri solo per i 41bis


Notizia del 09/06/2014 - ROMA
Letto (2455 volte)
 Stampa questo articolo


"La fuga di notizie sulle minacce di Totò Riina a Nino Di Matteo indica che qualcosa non ha funzionato e che nelle carceri entra troppa gente". È lapidario il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri, durante l'audizione tenutasi di fronte alla Commissione Diritti Umani del Senato, in merito al regime di detenzione del 41 –bis.

"I boss hanno la capacità di lanciare messaggi criptati e, per il futuro, bisogna fare attenzione anche alla fuoriuscita della più innocente notizia" avverte Gratteri, da anni impegnato in prima fila nella lotta alle ‘ndrine calabresi.

Salvatore Borsellino, in una intervista rilasciataci lo scorso febbraio, aveva considerato le intimidazioni di Riina come "una fatwa lanciata da un uomo che non può più esercitare il potere che deteneva prima della sua cattura, ma che ha ancora una grande influenza spirituale su quello che resta della struttura militare della mafia".

Il fondatore del Movimento delle Agende Rosse aveva anche individuato, nelle confidenze fatte al boss della SCU Alberto Lorusso, l'intenzione del capo dei capi di rivolgersi ai pezzi deviati dello Stato, manifestando la propria disponibilità a fare, ancora una volta, il lavoro sporco: eliminare un comune nemico, rappresentato questa volta dal pm Di Matteo.

Il capo dei capi, attualmente recluso nel carcere milanese di Opera, è uno dei 750 detenuti posti sotto il regime del 41–bis.

Durante l'audizione , il procuratore Gratteri ha evidenziato le lacune del sistema, soffermandosi soprattutto sulla necessità di concentrare i detenuti in regime 41 –bis in poche strutture carcerarie. "Oggi i detenuti in regime di 41 – bis sono distribuiti in 12 carceri e questa è già una anomalia – afferma Gratteri - perché ciò significa avere 12 direttori con 12 interpretazioni diverse del 41 –bis. Per questo dovremmo cercare di costruire 4 carceri dove convogliare tutti i detenuti al 41 –bis e avere 4 direttori specializzati".

Per fare questo oltre ai soldi, occorre abbandonare la politica dei tagli lineari, che tanti danni ha prodotto nell'ultimo decennio, rivedendo anche alcune scelte non felicissime del passato, come la chiusura delle carceri dell'Asinara e di Pianosa.

"La decisione di chiudere le carceri di Pianosa e Asinara è discutibile – ha aggiunto Gratteri - perché la loro collocazione determinerebbe un effettivo isolamento del detenuto, permettendogli comunque di svolgere delle attività e di non stare chiuso venti ore in cella.
Quando si riparlerà di sovraffollamento delle carceri, voglio vedere quale partito politico avrà il coraggio di parlare della riapertura di queste strutture" è stata la "frecciatina" finale di Gratteri ai partiti.

iltaccoditalia 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Poliziotto penitenziario ferito alla testa da un detenuto: è in gravi condizioni

2 Condannato a tre anni e due mesi ex Agente penitenziario: vendeva droga e telefonini nel carcere di Aosta

3 Quanto guadagna un poliziotto penitenziario?

4 Detenuta evade dal cancello principale del carcere di Rebibbia: era appena arrivata

5 Ministro Orlando annuncia nuove assunzioni: 48 poliziotti in più nel 2017 e 57 come anticipo 2018

6 Consegnava droga nel carcere di Brescia: arrestato Poliziotto penitenziario ora rinchiuso nel carcere militare

7 Pentito rivela: tutti i detenuti hanno un coltello nel carcere di Reggio Emila

8 DAP autorizza visite dei Radicali in 35 carceri per la prossima settimana

9 Detenuto autorizzato a lavorare all''esterno non rientra in carcere, il Garante: sono sorpresa

10 Invitati per un pranzo con Papa Francesco: due detenuti si danno alla fuga poco prima di arrivare


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Pasquale Di Lorenzo, Sovrintendente di Polizia Penitenziaria ucciso dalla mafia il 13 ottobre 1992

2 Detenuta arriva in carcere ma si nasconde tra la folla ed evade da Rebibbia

3 Dichiarazioni Andrea Orlando: caserme gratuite per la Polizia Penitenziaria e Decreto trasferimenti sedi extra moenia

4 Carceri, SAPPE: “Questo Governo toglie il pacco dono dell’Epifania ai poliziotti penitenziari per pagare l’aumento di stipendio dell’83% ai detenuti che lavorano: vergognoso!”

5 Gennaro De Angelis, Agente di Custodia ucciso dalla camorra il 15 ottobre 1982

6 In memoria di Francesco Di Maggio, Magistrato e Vice Capo DAP deceduto il 7 ottobre 1996

7 In memoria di Ignazio De Florio, Agente di Custodia ucciso in un agguato camorristico l''11 ottobre 1983

8 Decreto Orlando sulla mobilità del personale: ma perchè il Ministro invece di perder tempo coi videomessaggi non istituisce la direzione generale del Corpo?

9 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei funzionari del Corpo e ispettori-funzionari. Ma i dirigenti penitenziari e gli altri funzionari civili, saranno contenti?

10 Scomparso stamattina a Roma il Professor Lionello Pascone, generale in congedo del Corpo di Polizia Penitenziaria