Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Gratteri, Gabrielli, Sabella e Ardita con gli studenti di Roma per la Giornata della Legalità nella Scuola della Polizia Penitenziaria

Polizia Penitenziaria - Gratteri, Gabrielli, Sabella e Ardita con gli studenti di Roma per la Giornata della Legalità nella Scuola della Polizia Penitenziaria


Notizia del 16/09/2015 - ROMA
Letto (1973 volte)
 Stampa questo articolo


‘Contro la mafia già da ragazzi’ è il grande striscione sorretto da un decina dei 500 ragazzi delle scuole medie romane, presenti alla giornata della Legalità celebrata nella scuola di Polizia Penitenziaria a Roma.

Centinaia di studenti, da un palco allestito accanto alla teca che conserva quel che rimane della Fiat Croma dove morì Giovanni Falcone, hanno ascoltato le testimonianze dell’assessore capitolino alla Legalità, Alfonso Sabella, del prefetto di Roma, Franco Gabrielli, del procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Nicola Gratteri e di quello di Messina, Sebastiano Ardita, intervenuti in un dibattito moderato dal giornalista Sandro Ruotolo.

Incontro per la legalità con gli studenti di Roma presso la Scuola di Via di Brava

Sabella si è rivolto ai giovani studenti parlando di mafie di oggi e mafie di ieri, di Cosa Nostra delle stragi e della mafia infiltrata nel tessuto economico della società e nella ‘legalità’. Quindi di Mafia Capitale e delle differenti organizzazioni criminali presenti a Roma, “una città non mafiosa, ma dove c’è la mafia”.

I ragazzi dal canto loro hanno ripercorso gli eventi più significativi degli ultimi decenni. Stragi e omicidi che hanno cambiato il volto del Paese. Tra questi: gli attentati a causa dei quali persero la vita Rocco Chinnici, Cesare Terranova, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e il giornalista radiofonico Peppino Impastato, da cui prende spunto anche il lungometraggio di Marco Tullio Giordana, ‘I cento passi’. E proprio sull’omonima canzone dei Modena City Ramblers un gruppo di studentesse della scuola media Renato Villoresi ha messo in scena una coreografia davanti ai presenti.

“Ho condiviso questo progetto perche non dobbiamo dimenticare l’orrore– ha detto Sabella- La memoria, la cultura e la conoscenza sono alla base del lavoro che vogliamo fare in questo paese e questo incontro è fondamentale per i ragazzi, che non sono il futuro ma il presente del Paese. Impareranno il modo di approccio alla cultura e a tenere sempre la barra dritta verso il rispetto delle regole e la legge. Dove c’è cultura non c’è mafia, dove c’è conoscenza non c’è criminalità”.

dire.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Sfiorata la sommossa nel carcere di Larino


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. È legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia