Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
I boss rinchiusi nel carcere di Massana protestano, il Direttore: ma quale sovraffollamento, non vogliono il carcere duro

Polizia Penitenziaria - I boss rinchiusi nel carcere di Massana protestano, il Direttore: ma quale sovraffollamento, non vogliono il carcere duro


Notizia del 03/04/2016 - ORISTANO
Letto (1562 volte)
 Stampa questo articolo


Una lettera con 234 firme e una protesta molto rumorosa. Boss e affiliati che scontano la pena nel carcere di Massama, in Sardegna, da due settimane portano avanti una lotta che ha attirato l’attenzione anche del garante nazionale dei detenuti. Nella casa circondariale alla periferia di Oristano ci sono quasi 300 reclusi, quasi tutti arrivano da Sicilia, Campania, Calabria e Puglia.

Una cinquantina sono ergastolani, gli altri sono stati condannati per reati legati alla criminalità organizzata. Per loro c’è una struttura specifica, ad alta sicurezza, e ora che le celle si sono riempite i detenuti hanno fatto scattare la protesta. Ogni giorno, di buon mattino e fino a notte fonda, battono pentole, piatti e forchette contro le sbarre. Fischiano e urlano. Nelle campagne circostanti c’è sempre silenzio e il loro grido arriva molto lontano.

Il baccano, questa mattina, ha accolto anche il Garante dei nazionale dei diritti dei detenuti, Mauro Palma. La situazione rischia di esplodere e per questo il funzionario ministeriale ha avviato una mediazione per cercare di riportare la calma dentro il carcere. In una lunga lettera i detenuti denunciano il sovraffollamento delle celle ma allo stesso tempo chiedono che gli orari dei colloqui siano modificati e che gli incontri con i parenti si possano svolgere anche via web.

Ma il direttore Pierluigi Farci ribatte: «Il vero motivo della protesta è che qui non vogliono stare, vorrebbero tornare nelle loro città».

lastampa.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE SARDEGNA
Statistiche carceri Regione Sardegna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

10 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946