Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
I detenuti si scusano con la Polizia Penitenziaria dopo la maxi rissa nel Tribunale di Bari

Polizia Penitenziaria - I detenuti si scusano con la Polizia Penitenziaria dopo la maxi rissa nel Tribunale di Bari


Notizia del 06/07/2012 - BARI
Letto (3834 volte)
 Stampa questo articolo


Dopo la rissa avvenuta la settimana scorsa all'interno di una gabbia della Corte di Assise di Bari tra due imputati del processo 'Liberta" contro la criminalita' del capoluogo pugliese, stamane alla ripresa dell'udienza gli imputati, accusati di essere affiliati al clan Strisciuglio, hanno letto una lettera di scuse rivolta ai giudici della Corte di Assise, al pm della Dda, Desiree Digeronimo, e agli agenti della Polizia Penitenziaria. 

All'udienza di stamane ha partecipato anche il capo della Procura del capoluogo pugliese, Antonio Laudati, che ha preso la parola e, dopo aver apprezzato le scuse fatte dagli imputati, ha pero' chiesto alla Corte di poter acquisire la copia del verbale dell'udienza scorsa.

La Procura, infatti, ha avviato un'inchiesta per capire cosa abbia scatenato la rissa e quali siano le motivazioni. La rissa si verifico' la settimana scorsa proprio mentre stava deponendo Giacomo Valentino, ex boss degli Strisciuglio nel quartiere San Paolo, poi diventato collaboratore di giustizia. I giudici della Corte di assise di Bari furono costretti ad interrompere l'interrogatorio. 

La rissa coinvolse inizialmente il 41enne Vincenzo Sisto che colpi' al volto con un pugno il compagno di cella, anche lui imputato nel processo, Michele Miccoli, di 32 anni. La Polizia Penitenziaria, assieme ai carabinieri, fecero fatica per sedare gli animi. L'udienza e la deposizione vennero interrotte e rimandate a oggi.

www.giornaledipuglia.com

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

3 Forze Armate: NoiPA è diventato un problema?

4 La foto del Detenuto Evaso dall''Ospedale di Sanremo. Intanto il Sappe chiede le dimissioni del direttore

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

7 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

8 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

9 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Quanto il temporeggiatore arretra ...

3 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

4 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

5 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta

6 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

7 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

8 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

9 Operazione Tower down. Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano quattro esponenti del clan camorristico di Mondragone. Guarda il video

10 Esecuzione penale:come comportarsi quando si opera nei confronti di un minore