Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
I detenuti si scusano con la Polizia Penitenziaria dopo la maxi rissa nel Tribunale di Bari

Polizia Penitenziaria - I detenuti si scusano con la Polizia Penitenziaria dopo la maxi rissa nel Tribunale di Bari


Notizia del 06/07/2012 - BARI
Letto (3789 volte)
 Stampa questo articolo


Dopo la rissa avvenuta la settimana scorsa all'interno di una gabbia della Corte di Assise di Bari tra due imputati del processo 'Liberta" contro la criminalita' del capoluogo pugliese, stamane alla ripresa dell'udienza gli imputati, accusati di essere affiliati al clan Strisciuglio, hanno letto una lettera di scuse rivolta ai giudici della Corte di Assise, al pm della Dda, Desiree Digeronimo, e agli agenti della Polizia Penitenziaria. 

All'udienza di stamane ha partecipato anche il capo della Procura del capoluogo pugliese, Antonio Laudati, che ha preso la parola e, dopo aver apprezzato le scuse fatte dagli imputati, ha pero' chiesto alla Corte di poter acquisire la copia del verbale dell'udienza scorsa.

La Procura, infatti, ha avviato un'inchiesta per capire cosa abbia scatenato la rissa e quali siano le motivazioni. La rissa si verifico' la settimana scorsa proprio mentre stava deponendo Giacomo Valentino, ex boss degli Strisciuglio nel quartiere San Paolo, poi diventato collaboratore di giustizia. I giudici della Corte di assise di Bari furono costretti ad interrompere l'interrogatorio. 

La rissa coinvolse inizialmente il 41enne Vincenzo Sisto che colpi' al volto con un pugno il compagno di cella, anche lui imputato nel processo, Michele Miccoli, di 32 anni. La Polizia Penitenziaria, assieme ai carabinieri, fecero fatica per sedare gli animi. L'udienza e la deposizione vennero interrotte e rimandate a oggi.

www.giornaledipuglia.com

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: unaltra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Commissione Antimafia: 41bis è insostituibile e convenzione tra DAP e Servizi segreti va riscritta, troppe ombre


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo doro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia